Brindisi. Focolare, 102 positivi tra pazienti e operatori. La Asl attiva la task force

Sono 158 i tamponi eseguiti: 79 sui degenti e altrettanti sugli operatori sociosanitari. Mancano all'appello i risultati di 9 tamponi. Tre ospiti sono stati trasferiti al Perrino

BRINDISI - Sono 102 i positivi, quasi tutti asisntomatici, 59 ospiti e 43 operatori, della residenza socio assistenziale "Il Focolare" di Brindisi. In totale sono 158 i tamponi eseguiti su 170 persone presenti: 79 sui degenti e altrettanti sugli operatori sociosanitari. Mancano all'appello i risultati di 9 tamponi mentre tre persone hanno necessitato del ricovero presso l'ospedale Perrino. Mentre il personale risultato positivo era già da diversi giorni in quarantena e in isolamento domiciliare, quello risultato negativo rientrerà in servizio immediatamente. 

"Non abbiamo avuto paura di questo, ma abbiamo affrontato la situazione subito e senza alcuna esitazione - si legge in una comunicazione che la direzione della Rssa ha inviato ai familiari degli ospiti - l’obiettivo di ogni nostra azione da quando è scoppiata questa pandemia, è sempre lo stesso: proteggere i nostri ospiti, i vostri cari, tentando di isolare i casi positivi, seguendo alla lettera i protocolli del caso. Abbiamo in questa situazione trovato grande collaborazione della Asl, bisogna riconoscerlo, nel coadiuvare la direzione sanitaria del Focolare,  mettendo, infatti. a disposizione i suoi medici specialisti che hanno approntato terapie ed i protocolli antivirali, chiedendo alla struttura di gestire i pazienti asintomatici e paucisintomatici".

"È una situazione difficile, inutile negarlo, - continua la missiva - perché nessuno di noi ha affrontato prima di ora una pandemia mondiale di queste proporzioni. Noi ci stiamo provando con tutte le nostre forze a dare tutte le cure e le attenzioni necessarie ai vostri cari, senza risparmiarci. Abbiamo però bisogno del vostro aiuto, della vostra comprensione, della vostra fiducia, di una collaborazione che ci consenta insieme di affrontare e superare questa situazione. Il Focolare è da sempre un rifugio, la casa dei vostri cari e anche un po’ la vostra, non consentite alla paura e alle voci fuorvianti di dimenticarlo. Facciamo squadra contro questo nemico invisibile, riprendiamoci  la nostra casa".

Pronto un piano di emergenza della Asl di Brindisi

Continua nella Residenza sanitaria socioassistenziale l’attività di screening del Sisp, il servizio di igiene e sanità pubblica della Asl di Brindisi. Il direttore generale della Asl, Giuseppe Pasqualone, sottolinea che “i positivi sono sotto stretta sorveglianza sanitaria da parte di un pool della Asl, composto da un infettivologo, un pneumologo e uno specialista in Medicina interna, che affianca la direzione sanitaria del Focolare. Al momento il dato dei ricoveri è basso: soltanto tre degenti sono stati portati al Perrino". "Per domani – continua il direttore generale - sarà pronto un piano di emergenza per affrontare un’eventuale ospedalizzazione di più pazienti. Stiamo individuando i posti letto di terapia intensiva e subintensiva e le modalità del trasporto in ospedale. Nel piano rientra anche il ricorso ai posti letto di altre Asl e di strutture private indicate dalla Regione come ospedali Covid”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

Torna su
BrindisiReport è in caricamento