Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

Tre sponsor per le luci di Natale dopo l’appello del Comune di Brindisi

Offerte di Chemgas per piazza Duomo, Formica Ambiente per l’albero e New Power per Palazzo Nervegna ma restano al buio i corsi. L’associazione degli hobbisti pensa al mercatino

BRINDISI – Tre offerte di sponsorizzazione per gli arredi natalizi, dopo l’appello lanciato dal Comune di Brindisi: Chemgas ha proposto una installazione in piazza Duomo, Formica Ambiente è disponibile a occuparsi dell’albero di Natale da posizionare all’incrocio dei corsi e New Power di Roberto Quarta è pronta a illuminare palazzo Granafei Nervegna. Nessuna idea per i corsi che, al momento, restano al buio.

 Le sponsorizzazioni

albero luci di natale-2-2-2Le tre realtà societarie hanno presentato istanza all’Amministrazione, in risposta all’avviso pubblicato il 15 ottobre scorso, così come deciso dalla Giunta, con delibera approvata su proposta dell’assessore Oreste Pinto, titolare della delega alle Attività produttive. Tenuto conto della dichiarazione di pre-dissesto, conseguenza delle condizioni di salute economico-finanziarie in cui versa il Comune, l’Ente aveva  margini di manovra ristretti per coprire le spese necessarie a coprire le forniture di luminarie, albero e tutti gli altri arredi in tema natalizio.

La soluzione cercata e trovata a Palazzo di città ha portato a guardare all’esterno sotto forma di collaborazione con i privati, ditte individuali o società, anche in raggruppamenti, nella logica della sponsorizzazione. Il che vuol dire costi unicamente a carico dei privati e spese pari a zero per la parte pubblica che, in tal modo, non deluderà quanti si aspettano di respirare la magia del Natale anche a Brindisi. Sarà davvero così, quest’anno.

Le offerte

Ad oggi, all’indomani della scadenza dell’avviso, il Comune può contare sulla disponibilità – messa nero su bianco – di Chemgas, società specializzata nella produzione e vendita di ossigeno e azoto e argon medicinale, alimentare e tecnico, nella  compressione e invio in tubazione di azoto gassoso e aria per le necessità del Petrolchimico; .Formica Ambiente, società proprietaria della discarica per rifiuti in contrada Formica, in passato sito di soccorso per il Comune di Brindisi  e New Power società che ha in gestione il bar dell’ospedale Antonio Perrino.

Le buste sono state aperte nei giorni scorsi e sono state ritenute valide e meritevole di attenzione dai funzionari di Palazzo di città. Nell’avviso, il Comune chiedeva addobbi sobri ed eleganti.

“Anche se l’avviso è scaduto il 31 ottobre, l’Amministrazione resta disponibile ad accogliere eventuali altre offerte per le luminarie natalizie”, spiegano dagli uffici comunali.

Gli obblighi del Comune

L’Ente anche in questi casi  “riconoscerà un ritorno di immagine, mediante l’esposizione del proprio logo-nome-marchio”, sempre all’insegna dell’eleganza e della sobrietà, in modo tale da non disturbare la caratteristica essenziale di arredo natalizio” e l’inserimento dello stesso nelle “attività informative e promozionali attivate dall’Amministrazione e sulle pagine web dell’Ente”. Inoltre, “garantirà la possibilità di realizzare, secondo modalità da concordare, campagne di comunicazione valorizzando particolarmente il ruolo dello sponsor”.

I divieti

Sono vietate le sponsorizzazioni che riguardino “propaganda politica, sindacale, filosofica o religiosa, pubblicità diretta o collegata alla produzione e distribuzione di tabacco, prodotti alcolici, materiale a sfondo sessuale e messaggi offensivi, incluse le espressioni di fanatismo, razzismo, odio e minaccia”.

casette di natale 2018-2-2-2

Il mercatino di Natale

Unica offerta per l’allestimento del mercatino di Natale: è stata presentata dall’associazione che riunisce gli hobbisti, gli stessi che nel periodo delle crociere hanno accolto i turisti con stand sul lungomare Regina Margherita e lungo i corsi. Il Comune, sempre tramite bando, cercava “organizzatori per allestire almeno dieci stand (casette) in Centro”, riconoscendo una “riduzione della Tosap dell’80 per cento”.

Il mercatino dovrebbe essere pronto per il primo dicembre e restare aperto sino  al 6 gennaio 2020. Per la location degli stand l’Ente ha deciso di riproporre quella tradizionale, pensando alla zona compresa tra corso Umberto e piazza Vittoria. Saranno aperti tutti i giorni dalle 9.30 alle 21.30 di Corso Umberto e Piazza Vittoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre sponsor per le luci di Natale dopo l’appello del Comune di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento