Brindisi. Tartaruga "caretta caretta" salvata dai vigili del fuoco

La testuggine si trovava nelle vasche di contenimento dello stabilimento Versalis. E' stata trasferita nel centro di recupero di Torre Guaceto

BRINDISI - Una tartaruga “caretta caretta” è stata recuperata nel pomeriggio di oggi dai soccorritori acquatici dei vigili del fuoco di Brindisi. L'intervento si è reso necessario, attorno alle ore 15.15, nel tratto di mare vicino al petrolchimico, in particolare nelle vasche di contenimento dello stabilimento Versalis.

Tartaruga 2-2-4

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tartaruga, in difficoltà, una volta recuperata dai vigili è stata portata presso il distaccamento portuale ed è stata visitata. La testuggine, non in perfette condizioni, è stata presa in consegna da Andrea Motolese, del centro recupero tartarughe marine del Consorzio di Torre Guaceto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

  • Migrante investito da un neopatentato: tragedia sulla provinciale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento