menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monitoraggio zone a rischio idrogeologico: cinque telecamere in più

Dodici sono già installate, il Comune ha chiesto impianti fotovoltaici per l’alimentazione: fornitura e lavori per 18.300 euro

BRINDISI – Cinque telecamere in più per tenere sotto controllo, in tempo reale, le zone che nel comune di Brindisi sono state considerate a maggior rischio idrogeologico.

Le telecamere

Il dirigente della Protezione civile, Antonio Orefice, comandante della polizia locale, ha chiesto la fornitura di un ulteriore stock da aggiungere a quello composto da 12 telecamere, installate negli ultimi anni, ma non perfettamente funzionanti. Due occhi elettronici permettono il monitoraggio costante dell’area di Canale Patri, di recente ripulita, e sono state già oggetto di lavori di manutenzione, anche straordinaria, stando a quanto risulta dagli atti. Poco meno di ottomila euro, Iva compresa, per l’affidamento delle operazioni. La determina è del 21 dicembre 2018. Tutte le telecamere dovranno essere collegate ai monitor che si trovano nella sede della Protezione civile di Brindisi, dove è stata allestita una sala “regia”.

Il sistema di monitoraggio

“E’ fondamentale che il sistema di video monitoraggio sia sempre e costantemente perfettamente funzionante, vista la funzione di controllo dei siti a rischio idrogeologico, per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini”, ha scritto Orefice nella determina con cui ha dato il via libera all’affidamento della nuova fornitura, con contestuale impegno di spesa.

Impianto fotovoltaico

Orefice, tenuto conto delle esigenze della protezione civile, così come sono state rappresentante dall’ingegnere Giuseppe Augusto, ha chiesto il ripristino del corretto funzionamento di tutte le telecamere, con la dotazione di un impianto fotovoltaico e nuove batterie per l’alimentazione e l’installazione di cinque nuove telecamere.

La fornitura è stata affidata a una ditta specializzata nel settore, la Sicurbrin con sede a Brindisi, a fronte di un preventivo di 18.300 euro (Iva compresa).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Attualità

"Me contro te" di Gianluca Leuzzi candidato al David di Donatello

social

Sant'Antonio Abate, il Santo del fuoco tra storia e tradizione

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovo aumento dei contagi e dei decessi

  • Economia

    Porto: "Un commissario straordinario per sbloccare le infrastrutture"

  • Cronaca

    Brindisino morto in carcere a Ibiza: disposta l'autopsia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento