Utilizzo di sale e spazi dell'ente, ecco le linee guida anti Covid

Al costo dell'"affitto" delle sale e di due portieri, si andrà ad aggiungere il costo per la sanificazione pari a 150 euro

BRINDISI - Per utilizzare le sale provinciali bisognerà adeguarsi alle norme anti contagio data l'emergenza per la pandemia. E' quanto stabilito dal decreto del presidente della provincia Riccardo Rossi, il numero 60 di ieri mercoledì 14 ottobre, in virtù del fatto, anche, che la provincia riceve numerose richieste da parte di enti pubblici, associazioni ed enti privati. Le linee guida indicate nel decreto prevedono, infatti, che per tutto il periodo dell'emergenza Covid, le sale all'interno del palazzo della provincia, poichè luogo di lavoro, potranno essere utilizzate solo nei giorni di sabato e domenica.

Le altre, invece, ovvero l’auditorium della Cittadella e il chiostro dell’ex convento San Paolo potranno essere richieste durante tutti i giorni a settimana, a patto che si rispettino alcune regole. Tra le principali la misurazione della temperatura corporea, l'utilizzo della mascherina, la registrazione dei partecipanti all'evento, la partecipazione di non più di 50 persone all'interno del salone di rappresentanza e, infine, il pagamento di 150 euro per le operazioni di sanificazioni della sala e servizi iginienici, sia prima che dopo l'evento. Somma che va ad aggiungersi al costo di "affitto" della sala e di due unità di personale provinciale con funzioni di porteriato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Polpo da record: giornata di pesca fruttuosa a Lendinuso

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Sgombero da alloggio popolare: la famiglia resiste, sfratto prorogato

  • Covid-19: oltre 10mila i tamponi effettuati. I positivi continuano a crescere

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento