Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Cala Materdomini: pietre utilizzate come “ferma ombrelloni”, intervengono i volontari

I cittadini del comitato Sciaia Materdomini rimettono al loro posto decine di pietre prelevate dai bagnanti e lasciate lungo la spiaggia

BRINDISI - Le pietre venivano prelevate dalla loro sede e utilizzate per puntellare gli ombrelloni. Questa cattiva abitudine era ormai diventata un malcostume dilagante presso la spiaggia pubblica di Cala Materdomini, inaugurata lo scorso mese di agosto dal Comune di Brindisi. Come testimoniato dalle foto scattate fino a ieri (venerdì 17 settembre 2021) l’arenile era disseminato di decine fra i sassi bianchi ammassati lungo il margine della spiaggia confinante con la strada per la diga, per creare una sorta di barriera naturale.

WhatsApp Image 2021-09-18 at 08.53.52 (1)-2

E allora, questa mattina, (sabato 18 settembre) alcuni cittadini del comitato “Sciaia-Materdomini”, alle prime luci del giorno, hanno battuto la spiaggia da cima a fondo, rimettendo tutti i sassi al loro posto. A intervento ultimato, l’area era tornata al suo aspetto originario. “Lo abbiamo fatto – spiega il comitato – per sensibilizzare la gente ad avere rispetto per un bene comune, che va tutelato da ogni forma di inciviltà. Questa spiaggia è di tutti. Ognuno di noi può dare il suo contributo per servarla”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cala Materdomini: pietre utilizzate come “ferma ombrelloni”, intervengono i volontari

BrindisiReport è in caricamento