rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Attualità

Cambio ai vertici della Asl di Brindisi: Flavio Roseto subentra a Giuseppe Pasqualone

Oggi, 16 febbraio, il passaggio di consegne. Pasqualone andrà al Policlinico Riuniti di Foggia in qualità di commissario

BRINDISI - Si chiude ufficialmente l'esperienza di Giuseppe Pasqualone alla guida dell'Asl di Brindisi: al suo posto, subentra come nuovo direttore generale Flavio Roseto, già amministratore unico di Sanitaservice, la società in house dell'azienda sanitaria. Oggi, 16 febbraio, il passaggio di consegne. 

Pasqualone ha salutato il personale, dagli operatori sanitari agli amministrativi: andrà al Policlinico Riuniti di Foggia in qualità di commissario. "La Asl di Brindisi - ha detto Pasqualone - in questi sette anni ha migliorato numerosi indici di valutazione della performance riguardanti sia le prestazioni erogate in ospedale che quelle sul territorio. Abbiamo incentivato la medicina di prossimità grazie all’aumento degli accessi in assistenza domiciliare integrata per decongestionare l’attività ospedaliera. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno lavorato per raggiungere questi risultati e ci hanno consentito di gestire al meglio l'emergenza sanitaria. Tra questi c'è sicuramente Flavio Roseto che ho avuto modo di conoscere alla guida della Sanitaservice, dove ha dimostrato di avere grandi competenze e qualità, indispensabili per svolgere il delicato compito per il quale è stato scelto. Un ringraziamento particolare - ha detto ancora - va al mondo del volontariato che ci è stato d'aiuto con l'impegno solidale dei singoli e dei gruppi e con le costanti donazioni di apparecchiature che hanno arricchito i nostri servizi".

Pasqualone ha ricordato che “per l'edilizia sanitaria, agli ospedali di Brindisi, Francavilla Fontana e Ostuni sono stati destinati in totale oltre 59 milioni di euro in cinque anni, dal 2016 al 2021, utilizzando finanziamenti come Por e Fesr e fondi propri di bilancio. La stessa logica è stata usata per gli investimenti in edilizia sanitaria sul territorio a cui sono andati circa 43 milioni di euro. Quasi 28 milioni di euro, invece, sono stati destinati a ospedali e territorio per l'acquisto di nuovi macchinari, dall’acceleratore lineare agli angiografi, dalla Tac alla risonanza magnetica. Inoltre, siamo orgogliosi che la società di revisione Ernst & Young spa abbia certificato il bilancio aziendale del 2020. Un risultato di squadra che può essere vantato da poche aziende sanitarie pubbliche sia nello scenario regionale che in quello nazionale".

Il nuovo direttore generale Flavio Roseto ha voluto "ringraziare il presidente Michele Emiliano e la Giunta regionale. Farò del mio meglio - ha detto - per incontrare le attese di chi è interessato alla sanità locale, i cittadini per primi, che sono coloro a cui ogni scelta, direttamente o indirettamente, deve guardare. Ringrazio, inoltre, il direttore Giuseppe Pasqualone per la fiducia che mi ha accordato nel tempo, confermandomi alla guida della Sanitaservice di Brindisi: a lui vanno i miei migliori auguri di buon lavoro per il nuovo e prestigioso incarico. Voglio ringraziare anche i lavoratori della Sanitaservice che sono stati co-protagonisti della crescita qualitativa della Società e dei risultati raggiunti, specie, ma non solo, nel contrasto alla pandemia. Il nostro obiettivo è tornare alla normalità e per le sfide che ci attendono so di poter contare sul personale della Asl che ha sempre dato prova di grande professionalità. Inoltre, fondamentale continuerà ad essere il supporto della Sanitaservice”.

Il benvenuto della Fp Cgil Brindisi al nuovo direttore generale 

"La sanità mette al centro i pazienti e la loro salute, attribuisce grandi responsabilità a dirigenti, medici, infermieri e personale sanitario sulla cui intelligenza e lungimiranza fa affidamento. Siamo tutti chiamati a progettare una sanità Brindisina più vivace e più moderna, che guarda a tutti, ma attenta alle esigenze dei singoli, predisposta per salvaguardare l’eccellenza, ma anche per garantire i più deboli; capace di assicurare per tutti le migliori cure e la migliore assistenza. Certamente si tratta di un lavoro complesso, reso ancora più faticoso dal fatto di vivere in un’epoca di continui e profondi cambiamenti. Tuttavia siamo sicuri sicura che il direttore Flavio Roseto sarà all’altezza delle aspettative. In questi anni in cui ci siamo confrontati per la Sanità service, abbiamo avuto modo di apprezzare le sue qualità umane e personali, e le sue ottime capacità di relazioni interpersonali e professionali. Non sono mancati i momenti di disaccordo, ma sono stati sempre superati nell’interesse dei lavoratori tutti.  Da parte nostra assicuriamo la massima disponibilità affinché ciascuno, secondo le proprie competenze, possa contribuire per il raggiungimento del traguardo di una sanità sempre migliore, e che si possa assicurare sempre il rispetto dei diritti dei lavoratori e il superamento del precariato, lo scrive in una nota a Funziona Pubblica Cgil Brindisi.

Gli auguri di Giuseppe Carbone, segretario generale Fials

“Rivolgo i miei migliori auguri di buon lavoro a Flavio Maria Roseto, neo direttore generale dell’Asl di Brindisi. La sanità, dopo un lungo momento di crisi, deve tornare ad essere vicina ai cittadini e sono certo che lei saprà rendere questa prossimità quanto più concreta possibile. Il personale é stremato e meritevole di un management che sappia dare loro
la giusta valorizzazione. Nell’auspicio di collaborare proficuamente verso il benessere organizzativo che i dipendenti meritano, le porgo le mie congratulazioni. Confido nel fatto che, insieme, si riuscirà a lavorare nella stessa direzione per
il bene della comunità".

Gli auguri del segretario provinciale generale Uil Fpl, Gianluca Facecchia

"Apprendiamo con grande gioia la nomina fatta dalla giunta regionale. Gioia che nasce dalla consapevolezza, maturata nel tempo e dall’esperienza, di trovarsi dinanzi a una persona umanamente ricca e leale e professionalmente preparata e competente. Siamo coscienti che le sfide che lo attendono siano numerose ed anche difficili e le responsabilità gravose, ma allo stesso tempo vogliamo ribadire che nell’Asl di Brindisi ci sono tante persone che con grande spirito di collaborazione e dedizione si impegnano coscientemente per rendere sempre più efficiente e funzionale la grande e preziosa “macchina” della sanità pubblica: medici, infermieri, oss, impiegati.  Il nuovo direttore quindi troverà questo nella nostra realtà e certamente apporterà novità atte a una crescita fattiva per il bene della collettività.  Siamo certi che Brindisi con i dipendenti dell’azienda che quotidianamente si impegnano sul posto di lavoro, collaboreranno in questa nuova fase che inizia con l'arrivo del dottore Roseto, così come l’organizzazione sindacale che rappresento, da sempre vigile e attenta nel garantire vicinanza ai lavoratori e ai valori sulla tutela della salute.  Auguriamo al nuovo e atteso direttore generale buon lavoro credendo in una feconda e schietta collaborazione ed è propizia l'occasione per esortare tutti a rinvigorire la passione lavorativa e la volontà di vedere con occhi carichi di speranza il futuro che inizia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio ai vertici della Asl di Brindisi: Flavio Roseto subentra a Giuseppe Pasqualone

BrindisiReport è in caricamento