Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità Centro Storico / Via Bastioni Carlo V

La proposta: "Decine di nuovi parcheggi al posto del capannone in stato d'abbandono"

L'idea avanzata dal consigliere comunale Roberto Quarta in commissione Urbanistica per risolvere (in parte) il problema della carenza di posti auto in città. L'immobile appartiene all'Enel

BRINDISI – Abbattere il vecchio capannone Enel per ricavare almeno 40-50 posti auto. La proposta è stata avanzata dal consigliere comunale Roberto Quarta (Fratelli d’Italia) nel corso della riunione della commissione Urbanistica che si è svolta stamattina (mercoledì 30 agosto). Il tema affrontato è stato quello della carenza di posti auto nel centro cittadino: un problema atavico che quotidianamente (ma in particolar modo nei fine settimana) fa spazientire i brindisini, costringendoli a estenuanti e ripetitivi tour alla ricerca di un ambito posto.

Il capannone in questione, come noto, sorge in via Bastioni, a pochi passi dalla stazione ferroviaria, accanto alla storica porta Mesagne. Quarta ha proposto alla commissione di proporre a sua volta a Enel di concedere l’edificio gratuitamente al Comune di Brindisi. “Con l’abbattimento di questo immobile abbandonato da anni - scrive Quarta in un post pubblicato sul suo profilo Facebook - si otterrebbe un doppio risultato: liberare le mura di Porta Mesagne e creare 40-50 posti auto a raso”.

Veduta satellitare del capannone (foto Google Maps)

A proposito della carenza di posti auto, il sindaco Giuseppe Marchionna e il vice sindaco Massimiliano Oggiano stamani hanno parlato anche di un ipotetico utilizzo del piazzale di Sant’Apollinare. Il sito sarà destinato ad area di sosta da venerdì 1 a lunedì 4 settembre, in occasione delle feste patronali dedicate ai santi patroni Teodoro e Lorenzo, con servizio di collegamento con il lungomare Regina Magherita a bordo di motobarca. Ma l’idea sarebbe quella di riproporre questa soluzione in pianta stabile anche in futuro, ovviamente a seguito di interlocuzione con l’Autorità di sistema portuale del Mar Adriatico Meridionale.

Altra ipotesi avanzata dall’amministrazione Marchionna pochi giorni dopo l’insediamento era stata quella di ricavare alcune decine di posti auto nell’ex cinema Di Giulio, nell’ambito di un redigendo piano di rigenerazione del centro urbano. 

Per ora si tratta solo di proposte la cui fattibilità è tutta da valutare. E’ già stato finanziato con i fondi del Pnrr, invece, il progetto predisposto dall’amministrazione Rossi per ricavare oltre 400 parcheggi di interscambio lungo la cintura urbana di mobilità che sarà realizzata in via Torpisana. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta: "Decine di nuovi parcheggi al posto del capannone in stato d'abbandono"
BrindisiReport è in caricamento