Attualità

Carenza personale medico Pronto soccorso, Asl: "La nostra attenzione è massima"

Il direttore generale della Asl, Giuseppe Pasqualone, risponde a un comunicato del NurSind

BRINDISI -  “Il numero ridotto di medici nel Pronto soccorso del Perrino è un problema che stiamo cercando di superare attraverso nuovi concorsi e chiamate dirette”. Così il direttore generale della Asl, Giuseppe Pasqualone, risponde a un comunicato del NurSind di Brindisi che denuncia la carenza di operatori sanitari. 

“Può accadere soprattutto nel periodo estivo - continua Pasqualone - che in un turno siano in servizio soltanto due medici, mentre di norma sono almeno tre. In ogni caso il sindacato sottolinea una criticità concreta che ha valenza nazionale. Nello stesso tempo riconosce che l’incremento della dotazione organica dei medici è fondamentale per arrivare a una riorganizzazione efficace del Pronto soccorso. L’attenzione sul tema della qualità assistenziale nel Dipartimento d’emergenza e accettazione è massima: il nostro obiettivo è quello di ridurre sempre più i tempi di attesa, a vantaggio di tutti, ma in particolare dei pazienti fragili, e di perfezionare i percorsi differenziati”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza personale medico Pronto soccorso, Asl: "La nostra attenzione è massima"

BrindisiReport è in caricamento