Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

Rianimazione, Fp Cgil: "Ridotti i posti letto all'ospedale Perrino"

Lunga serie di richieste avanzate dal sindacato, alla Asl Brindisi, per prevenire il diffondersi dell'infezione da Covid-19

BRINDISI – Il sindacato Fp Cgil avanza una lunga lista di proposte all’Asl Brindisi per contrastare il diffondersi di infezioni da Codiv-19, manifetando al contempo forte preoccuazione per la riduzione di posti letto nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Perrino di Brindisi, il cui restyling non si è ancora concluso. Quest il sunto di una lettera a firma di Luca Gezzani, Fp Cgil Medici e dirigenza sanitaria, inviata alla management dell’Asl Brindisi e alle direzioni sanitarie degli ospedali Perrino e Camberlingo, di Francavilla Fontana. 

Queste le richieste avanzate dal sindacato: "l'aperura dei posti letto di rianimazione del presidio ospedaliero di Francavilla Fontana, previsti dagli ultimi piani di riordino, con personale dedicato"; "l'adozione di ogni misura finalizzata al completamento dei lavori di restauro nella rianimazione del Perrino, iniziati almeno 4 anni fa”; “l'attivazione dei canali istituzionali per il necessario coinvolgimento della sanità privata accreditata nella risposta a tale epidemia”; “l’istituzione  di un gruppo aziendale di studio ovvero una ‘task force’ che includa i professionisti coinvolti nella risposta (Anestesisti Rianimatori, Pneumologi, Infettivologi, Medici di Mecau, Medici Seu118) e nella organizzazione di tale risposta all’epidemia”; “una disposizione relativa alla riduzione dell'afflusso dei parenti nei diversi presidi/distretti, con indicazione di accesso ad un solo ed unico parente/caregiver per paziente, che avrà cura di effettuare il lavaggio delle mani prima e dopo la visita al degente”;

E poi: “La centralizzazione di tutti i Dpi dell'Azienda a cura del Direttore Dipartimento Farmaco, presso una farmacia ospedaliera che provvederà alla successiva distribuzione degli stessi secondo le reali necessità e le relative disponibilità il cui uso corretto dovrebbe essere declinato da un’apposita procedura”; “il posizionamento di dispenser con soluzione idroalcolica: fornitura in tutte le aree di accesso dei PP.00., in numero sufficiente nei corridoi dei reparti di degenza e di diagnostica per utilizzo condiviso fra operatori, visitatori e degenti deambulanti, nonché nei poliambulatori distrettuali”; “un percorso ospedaliero, identico per ogni ogni PO, di pre-triage per i casi sospetti di infezione da Covid-19”.

Il sindacato chiede ancora: una “slow chart chiara e adeguata per la gestione del caso sospetto da cui si evincano i compiti dei due infermieri di pre-triage”; “la previsone di un mediatore culturale/interprete, ove necessario, (che indossi i Dpi); “un modello di lettera di dimissione, da inviare in copia al Dipartimento  di Prevenzione, per i pazienti ‘caso lieve provenienti da zona rossa’ e quelli caso lieve provenienti dalla zona focolaio non abbisognevoli di ricovero e, quindi, dimessi”; “uno specifico percorso per la donna in gravidanza; un accordo con l’ospedale pediatrico “Giovanni XXIII” per i piccoli pazienti con sintomi.

Ancora:  “l’individuazione di mezzi e personale specific per eventuali trasporti secondary”; "l’individuazione di personale, debitamente formato ed informato, e materiali per la sanificazione h24 dei luoghi di isolamento e delle ambulanze dedicate”; “uno specifico protocollo per l’assistenza domiciliare, per la Continiuità assistenziale, per cui dovrebbero valere le medesime procedure, per i Mmg, come anche per il personale sanitario distrettuale, per il personale delle postazioni fisse del Seu 118; un piano formative con eventuale pubblicazione sul sito aziendale: saranno pubblicati video formativi in merito all'utilizzo dei  Dpi, nelle more, è fruibile  il video  su Youtube (https://youtu .be/bqY2dDQlsYI); l’individuazione, a cura di ogni direttore di P.O. e di Dss, di un referente per la gestione dell'emergenza Covid  - 19, che quotidianamente verifica  e comunica alla direzione di riferimento e alla Direzione Sanitaria Aziendale la disponibilità  di Dpi, criticità, flussi-utenti .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rianimazione, Fp Cgil: "Ridotti i posti letto all'ospedale Perrino"

BrindisiReport è in caricamento