Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità

Carenza sangue, pazienti talassemici a rischio: "Aiutateci a vivere"

La prof.ssa Luana De Gioia chiede aiuto in nome dei 160 pazienti affetti da Talassemia

BRINDISI - La carenza di sangue nella Asl brindisina sta viventando un problema ogni giorno più serio. Dopo i continui appelli della dottoressa Antonella Miccoli del centro trasfusionale del Perrino arriva quello dell'Associazione thalassemici Brindisi Odv, la prof.ssa Luana De Gioia chiede aiuto in nome dei 160 pazienti affetti da Talassemia. 

"Metto voi tutti a conoscenza della problematica dell’emergenza sangue che attanaglia drammaticamente il nostro territorio, precisamente, il Centro Trasfusionale dell'ospedale "A. Perrino" di Brindisi e tutti gli altri Centri Trasfusionali della Regione Puglia. Rappresento i 160 pazienti affetti da Talassemia trasfusioni dipendenti ed Emoglobinopatie Congenite afferenti al Centro di Microcitemia “Antonella Quarta” di suddetto ospedale". 

"I pazienti talassemici necessitano di trasfusioni di sangue periodiche e continuative ogni 15/18 giorni per poter vivere, e, quest’anno, la carenza di sangue ha colpito l’intero territorio Regionale già prima della stagione estiva (stagione ove le donazioni di sangue diminuiscono in quanto i donatori si allontanano per le vacanze)". 

"Ci sono pazienti, come noi talassemici ed emoglobinopatici, che necessitano di terapia trasfusionale quotidianamente in quanto terapia salvavita; senza le trasfusioni di sangue noi non possiamo vivere". 

"Il sangue non si fabbrica in laboratorio ma si dona da un essere umano ad un altro essere umano, quindi, chiediamo a tutti i cittadini in buona salute di recarsi presso il Centro Trasfusionale dell’ospedale “A.Perrino” di Brindisi, presso tutti gli altri Centri Trasfusionali della Regione Puglia, o, chiedere informazioni alle varie associazioni di volontariato per la raccolta sangue e compiere un gesto che costa solo 10 minuti del vostro tempo ma che salva sino a 3 vite umane. 

"Il gesto della donazione di sangue è un gesto anonimo, gratuito e volontario. E` un gesto di solidarietà, generosità, altruismo e amore verso chi ha più bisogno. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza sangue, pazienti talassemici a rischio: "Aiutateci a vivere"
BrindisiReport è in caricamento