Carovigno, Torre Santa Sabina ancora senza fogna

La sezione "Karl Marx" di Carovigno chiede al sindaco Lanzilotti di collegare i tronchi al depuratore di Bufalaria

CAROVIGNO - Lamenta i lunghi ritardi per il collegamento al depuratore delle reti fognarie di Torre Santa Sabina e di Pantanagianni, il comitato direttivo della sezione "Karl Marx" Partito Comunista di Carovigno. "L’anno in corso é siccitoso - si legge in una nota - non piove, la falda sotterranea si è abbassata, le riserve idriche sono ai livelli di guardia, ma l’acqua proveniente dai reflui urbani si butta in mare dopo essere stata depurata, questa è la scelta politica approvata. Quando invece i reflui urbani non erano depurati ed erano contaminati da diversi tipi di inquinamento, anche chimici, si scaricavano direttamente nella falda acquifera sotterranea attraverso la voragine in contrada Vigna Marina. Dopo aver compromesso la salubrità dell’acqua di falda, la stessa è stata ripescata dai pozzi artesiani e utilizzata per decenni per innaffiare le verdure paesane, anche quelle da mangiare crude."

In questi anni, la sezione “Karl Marx” di Carovigno del Partito Comunista, si è battuta per la produzione di acqua attraverso la depurazione dei reflui urbani, da utilizzare in agricoltura, "ma - si legge ancora nella nota del comitato direttico - si lavora per la realizzazione della conduttura sottomarina per scaricarla in alto mare e sarà impossibile verificare se sarà depurata a dovere prima di essere dispersa nei fondali marini. Il progetto è dell’Acquedotto Pugliese, il finanziamento è della regione Puglia del presidente Emiliano, con il parere favorevole del commissario prefettizio che al tempo era in carica a Brindisi e con delibera unanime del Consiglio Comunale di Carovigno."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’attuale sindaco di Carovigno il Partito Comunista chiede, quindi, un impegno forte "per l’immediato collegamento dei tronchi fognari di Torre Santa Sabina e Pantanagianni al depuratore di Bufalarira. Il nostro parere sulla vicenda è di stendere un velo pietoso sulla conduttura sottomarina, sul progetto dell’Acquedotto Pugliese e su tutte le forze politiche (sinistra-destra-centro) che hanno sostenuto il finanziamento della regione Puglia."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento