Torre Guaceto: estate senza incendi grazie ad Arif e Protezione civile

Si sono alternati nell’attività di sorveglianza pomeridiana, i volontari di “Un cuore per tutti” di Cellino San Marco, “Cb Brindisi” e Protezione Civile di Torchiarolo 

CAROVIGNO - Va concludendosi l’estate 2020 e quest’anno il Consorzio di Gestione della Riserva Naturale dello Stato e Area Marina Protetta di Torre Guaceto può lasciarsi alle spalle la stagione con un grande risultato. Nessun incendio ha minacciato l’area protetta. Questo grande risultato è frutto della stretta collaborazione e dello spirito di comunità messo in pratica negli ultimi mesi da una serie di enti ed associazioni che si sono messi insieme per assicurare la sorveglianza quotidiana antincendio.  Ha collaborato per il controllo della riserva gli operatori di Arif, agenzia regionale per le attività irrigue e forestali, soggetto convenzionato con il consorzio, ma non solo. Si sono alternati nell’attività di sorveglianza pomeridiana, i volontari delle associazioni: “Un cuore per tutti” di Cellino San Marco, “Cb Brindisi” e Protezione Civile di Torchiarolo.  

I gruppi sono stati coordinati da Giannicola D’amico, presidente del coordinamento provinciale del volontariato di protezione civile, che ha avanzato la proposta di istituzione di un presidio antincendio nell’area protetta, poi approvata dalla Regione Puglia.  L’apporto dato alla causa dai volontari non solo ha permesso la presenza costante della vigilanza in riserva, ma anche il controllo dei territori limitrofi perché per ciascun volontario impiegato, un operatore Arif ha potuto lasciare la base di controllo di Torre Guaceto e spostarsi nelle altre zone sensibili.  L’obbiettivo raggiunto dimostra quanto sia importante lavorare in rete per il bene della riserva. 

“Sono questi i risultati che ci danno speranza - ha commentato il presidente del consorzio, Corrado Tarantino - quando si riesce a fare rete, ad essere uniti senza interessi di parte, quando tutti si mettono al servizio della tutela ambientale, ci sentiamo meno soli nella battaglia quotidiana per la protezione di Torre Guaceto. Non posso far altro che ringraziare di cuore tutti gli operatori e volontari che ci hanno permesso di proteggere la nostra riserva questa estate e Giannicola D’amico per per aver scelto di sostenere la nostra area protetta, speriamo di poter proseguire sulla scia tracciata questa estate anche nelle stagioni a venire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento