Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità Carovigno

Torre Guaceto, Tarantino nominato presidente del consorzio

E' stato presentato dal sindaco di Carovigno, Massimo Lanzillotti, assieme a quello di Vito Uggenti componente

Corrado Tarantino succede al prefetto Mario Tafaro alla presidenza del consorzio di gestione dell’oasi di Torre Guaceto. Il novo consiglio di amministrazione è stato definito stamattina (giovedì 23 maggio) dall’assemblea dei soci dell’ente. Da statuto, i nomi del presidente e di uno dei componenti del Cda vengono proposti dal Comune di Carovigno, che insieme al Comune di Brindisi e al Wwf fa parte dell’assemblea dei soci. 

Detto della nomina di Corrado Tarantino, politico di lungo corso, già presidente del consiglio comunale di Carovigno, l’altro nome proposto Corrado Tarantino, segretario provinciale uscentedall’amministrazione comunale di Carovigno, quale componente del Cda, è quello dell’ambientalista Vito Uggenti.  "Ringraziamo per la fiducia accordata il sindaco di Carovigno e gli enti soci", hanno scritto Tarantino e Uggenti. "Lavoreremo gomito a gomito con gli Enti soci, a partire dai Comuni di Carovigno e di Brindisi che verranno coinvolti puntualmente in tutte le iniziative e le decisioni che riguarderanno il Consorzio. Solo attraverso la piena condivisione e il pieno coinvolgimento di tutti i soggetti coinvolti nel Consorzio sarà possibile ottenere i migliori risultati". 

Al comune di Brindisi spettavano le nomine di uno dei due vicepresidenti e di un componente del Cda. Talli scelte erano già state fatte da tempo, tramite una procedura concorsuale. Per quanto riguarda la vicepresidenza, la scelta è ricaduta su Teodoro Piscopiello, direttore dell’ente di formazione Inpuglia, esperto in materia di artigianato e piccola impresa, e presidente del Wwf Brindisi dal 2013 al 2015. In qualità di consigliere, invece, fa il suo debutto Vincenzo De Bonis, avvocato attivo nel sociale e nell’innovazione aziendale.

Il Cda si completa con le nomine proposte dal Wwf, che ha confermato nel ruolo di vicepresidente il docente universitario e ricercatore dell’Università di Bari, Nicolò Carnimeo, e per la carica di consigliere, l’avvocato Lara Marchetta. Nel corso della riunione, è stato altresì nominato il revisore unico dei conti, il professionista Nicola Campanella.  

Successivamente, i soci hanno approvato il bilancio consuntivo 2018, che si chiude con un utile netto pari a 95mila euro, somme derivanti dai servizi offerti dal Consorzio ai fruitori privati e poste a riserva. Inoltre, l’Assemblea ha espresso il corale apprezzamento per l’opera del CdA uscente, per le attività di sviluppo poste in essere e per l’equilibrio strutturale dei conti.

Per quanto concerne, invece, il procedimento penale che avrà inizio nelle prossime settimane a carico di Lanzillotti, rinviato a giudizio per il reto di diffamazione nei confronti dell’ex presidente del consorzio, Vincenzo Epifani, l’assemblea ha deliberato la costituzione di parte civile dell’ente nella prima udienza utile, che si terrà il 13 giugno 2019, al fine di chiedere che venga riconosciuto un risarcimento per il danno subito.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Guaceto, Tarantino nominato presidente del consorzio

BrindisiReport è in caricamento