Attualità

Cas Green Garden, 40 ospiti spostati a Restinco: lavoratori a rischio

Gestito dall’associazione culturale Acuarinto, ci sono circa 50 lavoratori che si occupano di 184 stranieri, una realtà che opera sul territorio da più di sei anni

BRINDISI - Da un lato ci sono i lavoratori del Cara di Restinco (Brindisi), in protesta da settimane per la riduzione del numero di ore di lavoro legato alla diminuzione del numero di ospiti, dall’altro i lavoratori del Cas Green Garden di Carovigno che il 22 gennaio sono stati informati che entro fine mese 40 ospiti verranno trasferiti a Restinco. In mezzo ci sono gli ospiti. Persone che stanno tentando di rifarsi una nuova vita integrandosi nei territori dove hanno sede i centri che li accolgono e che vengono trattate come pacchi. 

Al Green Garden di Carovigno, gestito dall’associazione culturale Acuarinto, ci sono circa 50 lavoratori che si occupano di 184 stranieri, una realtà che opera sul territorio da più di sei anni. Da quanto spiegano i dipendenti, il 22 gennaio sono stati informati dalla Prefettura che entro il 31 gennaio 40 ospiti verranno trasferiti a Restinco. Da quanto appreso perché il numero di persone accolte in questo centro è inferiore rispetto a quello previsto. Una questione di numeri, quindi che però va a danneggiare i lavoratori che adesso temono cassa integrazione (nella migliore delle ipotesi) o licenziamenti. Perché anche il loro contratto dipende dal numero delle persone assistite. I lavoratori di Carovigno hanno in programma incontri con sindacati per cercare di risolvere la situazione. 

Il trasferimento è su base volontaria e, al momento, la maggior parte degli ospiti si sta rifiutando di cambiare sede.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cas Green Garden, 40 ospiti spostati a Restinco: lavoratori a rischio

BrindisiReport è in caricamento