Cavo Telecom invade la carreggiata, vigilanza evita il peggio

La pattuglia ha informato gli agenti della Polizia locale di San Pietro Vernotico competenti per territorio che si è recata sul posto

BRINDISI - Grazie al tempestivo intervento di una pattuglia della G4 Vigilanza si è evitato il peggio oggi sulla strada provinciale che collega San Pietro Vernotico a Brindisi dove un grosso cavo della compagnia telefonica Telecom è finito sulla carreggiata. La guardia particolare giurata è intervenuta in tempo evitando che i veicoli in transto sulla provinciale impattassero contro il grosso cavo rimasto sospeso per metà nell'aria.

cavo telecom-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pattuglia ha informato gli agenti della Polizia locale di San Pietro Vernotico competenti per territorio che si è recata sul posto. Nell'attesa dell'arrivo dei vigili il vigilante ha gestito la viabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento