Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità Ceglie Messapica

Animalisti insorgono sui social: parroco annulla il volo della colomba

E' accaduto a Ceglie Messapica: il volatile è stato lanciato durante la cerimonia della Cresima e poi finito in pasto ad un gatto

CEGLIE MESSAPICA - Quello che per molti rappresenta tra i giorni più importanti della vita, per altri può invece significare un trauma oltre che un generale pericolo per l' ecosistema. Perché? Avete presente l'usanza di acquistare per poi liberare in volo le colombe, simbolo della purezza e dell'amore? Secondo alcuni studiosi, questo rito potrebbe avere conseguenze negative sull'ecosistema e sulla salute degli stessi animali che, improvvisamente, si trovano a vivere liberi, dopo essere stati cresciuti in allevamento. 

WhatsApp Image 2022-05-28 at 12.20.21-2

E tra le consuguenze negative può esserci, anche, quella di finire in pasto ad un gatto randagio. E' quanto accaduto a Ceglie Messapica dove, in occasione della celebrazione della Cresima lo scorso sabato nella Chiesa di San Rocco, una colomba è stata lanciata al termine della messa e due giorni dopo azzannata da un gatto che fa parte di una colonia felina che dimora nei pressi della Chiesa. L'accaduto è stato postato sul social Facebook da chi si prenda cura dei gatti con tanto di foto del gatto che tiene in bocca la colomba. "Questa è la fine che fanno animali d'allevamento che vengono lanciati così allo sbaraglio in un un ambiente a loro sconosciuto - si legge nel post - ora, so che ce n'è un'altra pronta in una gabbietta per essere liberata per le altre cresime. Io mi dico, si può evitare tutto questo? Penso che il sacramento della Cresima può comunque essere un lieto evento anche senza sta cavolata,o no?".

Non è tardata la reazione del parroco don Lorenzo Elia che, attraverso il profilo social della Chiesa, ha deciso di bloccare il volo della colomba al termine della Cresima di questa sera (sabato 28 maggio 2022). "Nei giorni passati - scrive don Lorenzo Elia - è circolato su Facebook un post con una foto di un gattino e di una colomba, non molto piacevole da vedersi, seppure rappresenta il ciclo naturale della vita. Pare che l'evento ripreso da questa foto sia da ricondursi alla nostra parrocchia. Abbiamo deciso in comunità di non ripetere il volo della colomba, al termine delle cresime di stasera. Perché? Perché non vorrei che qualcuno mostrasse ai nostri ragazzi foto spiacevoli, turbando anche lievemente il bel clima che si vive durante una celebrazione di questo tipo. E talvolta i social veicolano immagini e messaggi secondo me non adatti ai più piccoli. Ai grandi che sono intervenuti con i loro commenti chiederei una interlocuzione diretta. Se vi va, venite a trovarmi, di persona, e vi spiego le mie motivazioni. L'articolazione di un pensiero adulto, sempre secondo me, non sempre può essere rappresentato dai social, dei quali peraltro riconosco il valore". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animalisti insorgono sui social: parroco annulla il volo della colomba
BrindisiReport è in caricamento