Difficoltà operative, salta la kermesse enogastronomica "Ceglie Food Festival"

Con deliberazione commissariale del 17 luglio è stato approvato il programma degli eventi estivi con momenti culturali, musicali e ricreativi

CEGLIE MESSAPICA - L'evento enogastronomico più importante della Puglia non ci sarà, il Covid ha fermato il "Ceglie Food Festival" organizzato da oltre dieci anni nella terra della gastronomia, Ceglie Messapica. La decisione è stata presa dalla Commissaria Pasqua Erminia Cicoria, che dall'ottobre 2019 guida il Comune dopo la caduta dell'amministrazione Caroli. "Sono state effettuate approfondite valutazioni, tenuto conto della natura dell’evento, dei luoghi e modalità di svolgimento dello stesso - spiega la Cicoria - e considerata anche l’incertezza connessa all’andamento epidemiologico, si è preso atto delle oggettive difficoltà operative di organizzare la manifestazione nel rispetto delle norme vigenti ed in piena sicurezza per i partecipanti e per tutti i cittadini, senza snaturarne le caratteristiche e l’attrattività turistica".

piazza plebiscito ceglie messapica1

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ammontava a 30 mila euro, infatti, la somma inizialmente stanziata per l'organizzazione della manifestazione che, rispetto alle passate edizioni, sarebbe stata finalizzata alla valorizzazione dell’offerta gastronomica locale e dei prodotti tipici del comprensorio della Valle d’Itria, cercando di favorire la massima partecipazione, anche, dei ristoratori e dei produttori locali. "Le risorse previste - continua la Commissaria - saranno utilizzate, in aggiunta al finanziamento ottenuto dal ministero dell’istruzione, per esigenze manutentive urgenti degli edifici scolastici, in vista degli adeguamenti necessari per la prossima riapertura". Intanto, lo scorso 17 luglio è stata pubblicata la delibera con un primo programma di eventi estivi in base alle proposte pervenute dalle associazioni e dai privati. Poche manifestazioni, molte delle quale si svolgeranno nelle piazze del centro storico e al palazzetto dello sport, nel rispetto delle misure precauzionali di prevenzione della diffusione del coronavirus. Un calendario per il quale l'ente ha messo a disposizione quasi 30 mila euro.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Consiglio regionale: cinque eletti in provincia di Brindisi

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento