menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Life Visi-On, come ripensare la città nel post Covid

Il concorso è ideato e organizzato dall'associazione "MittAffett" con la collaborazione dell'amministrazione comunale

CEGLIE MESSAPICA - Ripensare la città dopo la pandemia. E' il progetto-concorso ideato e realizzato dall'associazione culturale locale "MittAffett" con "Life Visi-On" che si pone l' obiettivo di trovare, nelle diverse tappe di lavoro, il terreno necessario per far ripartire nuovi sguardi, nuove traiettorie per rivoluzionare, in concreto, i modelli abitativi e sociali, di una comunità. "Il concorso nasce principalmente per staccarsi dal presente, con la propria mente, e volare nel futuro per immaginare il volto delle nostre città dopo un momento storico così delicato come questo che siamo stati costretti a vivere", spiegano gli organizzatori, per questo un lavoro di collaborazione importante è nato con l'ufficio tecnico comunale e l'amministrazione comunale che ha patrocinato l'evento.

La pandemia, infatti, non ha fatto altro che far balzare agli occhi di tutti la difficile condizione degli habitat umani ma ci ha dato l'opportunità di volgere lo sguardo verso nuovi orizzonti spesso scontati ma mai, di fatto, pienamente conosciuti. "Per esempio la scoperta della natura - affermano i ragazzi dell'associazione - che per anni avevamo trascurato per amore delle carriere lavorative vincolate da architetture funzionali e piene di tecnologia che ci hanno viziato e resi incapaci di osservare ciò che era ai lati della strada che percorrevamo nel quotidiano. La sana ambizione di "Life Visi-On è quella, quindi, di fare un semplice viaggio nel futuro, alla scoperta delle città di domani. "Tutta questa esperienza diretta ci ha permesso di conoscere nuovi modi di vivere che racconteremo ai nostri figli e, sicuramente, qualcuno ha cambiato la nostra vita in meglio.Sicuramente dovremo fare i conti con altri ipotetici e probabili momenti difficili, ma saremo sicuramente più pronti e capaci", concludono gli organizzatori. 

Destinatari del concorso sono tutti i cittadini italiani, di qualsiasi età, che dovranno creare un elaborato da inviare alla mail dell’associazione (mittaffett@gmail.com) entro e non oltre le 23 del 31 marzo 2021. L’elaborato salvato in pdf, dovrà essere in formato A3 (29,7 x 42 cm) e potrà essere realizzato con la tecnica che si riterrà più opportuna: disegni realizzati con tecniche manuali o digitali, oppure concept, schizzi, fotografie, render, collage. Gli elaborati saranno valutati, da una apposita commissione, seguendo i criteri di realizzabilità, creatività e originalità, replicabilità, impatto ambientale, impatto sulla collettività e qualità grafica ed efficacia della comunicazione. I premi sarà assegnati fino al quinto classificato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento