Attualità Ceglie Messapica

La maggioranza scuote il sindaco: "I cittadini aspettano risposte concrete"

Nota a firma di 6 dei 9 consiglieri comunali: Grazia Santoro, Vita Ligorio, Domenico Lacala, Domenico Matarrese, Giovanni Argentiero e Pietro Santoro

CEGLIE MESSAPICA - "I cittadini attendono risposte immediate e concrete dalla nostra amministrazione. Siamo pertanto sempre più convinti che chi ricopre incarichi istituzionali ha l’obbligo di onorare gli stessi ogni giorno con impegno, dedizione ed abnegazione. La città ha premiato il nostro progetto e noi abbiamo l’obbligo di non tradire la fiducia che ci è stata accordata". Termina così una nota a firma di 6 consiglieri comunali di Ceglie Messapica: Grazia Santoro, Vita Ligorio, Domenico Lacala, Domenico Matarrese, Giovanni Argentiero e Pietro Santoro. 

La maggioranza della maggioranza sarebbe più opportuno dire, considerato che il documento non riporta i nomi degli altri colleghi Cataldo Rodio, Catia Albanese e Pierangelo Mita. Partendo dalla nomina dei nuovi responsabili delle aree fondamentali per la macchina amministrativa, urbanistica ed ambiente, il gruppo firmatario ha, dapprima, ringraziato il sindaco Angelo Palmisano che "con sforzo e abnegazione ha saputo lavorare in pandemia, crisi economica" ma, contemporaneamente, sottolinea che tanto c'è ancora da fare e che nei prossimi giorni sottoporranno alla sua attenzione una serie di proposte tra le quali la riduazione della tari per le categorie colpite dalla crisi economica e sanitaria.

Nel documento cruciale è un passaggio di ringraziamento al consigliere regionale Luigi Caroli ( sindaco della città dal 2010 al 2019), perchè "grazie al suo impegno è stata sbloccata la graduatoria relativa ai progetti per la rigenerazione urbana che vede il Comune di Ceglie Messapica beneficiario di un finanziamento, è stata bandita la gara relativa ai lavori per riqualificazione e messa in sicurezza del nostro nosocomio ed è partita la procedura per realizzazione della nuova struttura denominata “Centro Risvegli".

Nessuna crisi, quindi, tra il sindaco e parte della sua maggiornaza che chiede, però, maggiore impulso e impegno per mettere a punto il programma votato dai cittadini, considerato che "la macchina amministrativa adesso è al completo". Insomma, forse un modo gentile per scuotere gli animi e procedere senza altre scusanti. "E' un comunicato a favore, poi se qualcuno ci vede qualcosa di male sono problemi che non mi riguardano", ha commentato il primo cittadino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maggioranza scuote il sindaco: "I cittadini aspettano risposte concrete"

BrindisiReport è in caricamento