menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ceglie, concluso lo sgombero degli abusivi. Da definire la destinazione delle case

Questa mattina consegnate le chiavi dell'ultimo appartamento in via don Guanella da parte di una famiglia con due figli minori

CEGLIE MESSAPICA - E' in corso di definizione l'ultima attività di sgombero delle case popolari al centro della vicenda giudiziaria del Comune di Ceglie Messapica. In queste prime ore di questa mattina, infatti, l'ultima famiglia del blocco degli appartamenti in via don Guanella, padre, madre e figli, tra i quali due minori, hanno consegnato le chiavi alle forze dell'ordine presenti sul posto: guardia di finanza, carabinieri e polizia locale. Si attende di capire, ora, la destinazione di quelle abitazioni di proprietà comunale. 

sgombero ceglie marzo 2-2

Si chiude, così, tra collaborazioni, rinvii e riunioni in Questura, questa prima parte dell'indagine che ha avuto inizio a seguito di una richiesta da parte della Prefettura sugli immobili di proprietà comunale occupati abusivamente. A conclusione degli accertamenti, il pm Pierpaolo Montinaro, che ha coordinato l'inchiesta, ha chiesto e ottenuto dal gip Valerio Fracassi l’emissione di un provvedimento di sequestro di questi alloggi dislocati in diversi lotti. Agli occupanti abusivi furono concessi 15 giorni di tempo per lasciare le abitazioni più una proroga di ulteriori 15 giorni dopo il ricorso presentato dai legali delle famiglie che hanno, comunque, presentato ricorso in Cassazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento