Centro di controllo micologico: i consigli anti-intossicazione

Gli esperti della Asl pronti ad esaminare e certificare i funghi raccolti e ad ottenere il permesso di raccolta rilasciato dai Comuni

BRINDISI - Ottenere il permesso di raccolta rilasciato dai Comuni, far esaminare e certificare i funghi raccolti da un esperto micologo della Asl, acquistare solo funghi spontanei certificati e in buono stato di conservazione. Sono alcuni consigli per prevenire le intossicazioni, elencati dal direttore del centro di controllo micologico della Asl, Liborio Rainò.  “I funghi – spiega – vanno trasportati e conservati, per breve tempo, in ambiente aerato, fresco e asciutto. Devono essere sottoposti a cottura in umido per almeno 25-30 minuti, poiché scarsamente digeribili, e vanno assunti in piccole quantità e non in pasti frequenti. I funghi epigei spontanei, inoltre, non vanno consumati da anziani, bambini e donne incinte”. “La strada che porta all’intossicazione – aggiunge - passa anche attraverso le credenze popolari o gli ‘espedienti’ della tradizione: il test dell’aglio o del cucchiaino d’argento che dovrebbero annerire durante la cottura se il fungo è velenoso, o al contrario, la convinzione che i  funghi sarebbero commestibili se rosicchiati da insetti o altri animali”.

Prima del consumo il raccolto deve essere esaminato da un esperto del centro di controllo che, nel caso di raccolta amatoriale, certifica i funghi in modo gratuito.  Il calendario dell’ispettorato micologico, valido fino al 31 gennaio 2021, è disponibile nei Comuni e negli uffici d’igiene Asl, con indicazione delle sedi e degli orari osservati dai micologi, Giampaolo Amatori, Pancrazio Sanasi e Antonio Tursi. L’acquisto dei funghi da raccoglitori professionali o altri esercenti deve avvenire alla presenza del certificato di commestibilità rilasciato dalla Asl: va obbligatoriamente esposto e riportare, tra l’altro, il tipo, la quantità e la data di certificazione dei funghi in vendita, incluse le raccomandazioni per il consumo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Coronavirus, alto il numero dei decessi in Puglia: sono 52

Torna su
BrindisiReport è in caricamento