menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Centro Risvegli” a Ceglie Messapica: si va verso l'avvio della gara

Sorgerà nei pressi della struttura di Neurolesi - Motulesi “San Raffaele”. La nuova struttura sarà moderna con ampie stanze, interni ed esterni confortevoli

CEGLIE MESSAPICA - Sta per concludersi il lungo iter per l’avvio dei lavori per la realizzazione del “Centro Risvegli” nell’ambito del Presidio ospedaliero di Riabilitazione ad Alta Specialità di Ceglie Messapica. A renderlo noto il sindaco Angelo Palmisano in una nota inviata agli organi di informazione. Il Centro sorgerà nei pressi della struttura di Neurolesi - Motulesi “San Raffaele” di Ceglie Messapica, sarà moderna con ampie stanze, interni ed esterni confortevoli.

Il 7 febbraio 2019, presso il Municipio cegliese, alla presenza del sindaco Caroli, del  direttore generale della Asl di Brindisi dott. Giuseppe Pasqualone e del commissario straordinario dell’Agenzia Regionale Asset ing. Elio Sannicandro, fu presentato il progetto di fattibilità tecnica-economica e fu preso l’impegno da parte della Regione e della Asl di realizzare entro 30 mesi le procedure per l’attivazione della nuova struttura riabilitativa.
Dopo due anni l’impegno è stato mantenuto, e durante la Conferenza dei sindaci dell’Asl, di martedì 2 marzo 2021, il direttore dell’Asl ha annunciato, per la fine del mese di marzo l’avvio della nuova gara per i servizi di gestione del Centro Neurolesi - Motulesi e la gara per la realizzazione del nuovo Centro Risvegli.
Anche il Comune di Ceglie Messapica ha già fatto la sua parte, per quanto di propria competenza, approvando una delibera di Giunta Comunale, lo scorso 26 gennaio 2021, finalizzata alla presa d’atto definitiva per la realizzazione del Centro Risvegli e rilasciando il permesso a costruire che darà alla Asl la possibilità di appaltare immediatamente i lavori per la nuova struttura.
"Doverosi sono i ringraziamenti alla Regione Puglia ed in particolare al direttore Generale della Asl di Brindisi dott. Giuseppe Pasqualone e del commissario straordinario dell’Agenzia Regionale Asset ing. Elio Sannicandro, per l’impegno profuso in questi anni nel portare avanti un simile e complesso progetto, unico nel suo genere in tutta Italia. Oggi si concretizza il grande sforzo e la perseveranza delle Amministrazioni Caroli e del comitato cittadino per la Salvaguardia del presidio Ospedaliero di Ceglie che tanto si sono battuti per raggiungere questo importante risultato".

"Sarà un fiore all’occhiello ed un vanto per Ceglie Messapica, per la Puglia e per tutto il meridione d’Italia. Mi piace riprendere le parole che qualche anno fa furono usate per descrivere il Centro Risvegli di Ceglie: “un grande ospedale in una campagna imponente fatta di ulivi che bisbigliano di storie millenarie. Accanto alla struttura attuale sorgerà un nuovo edificio rettangolare, a forma di scrigno, con una corte interna in cui si tufferanno i raggi del sole. Avrà file di finestre che si rincorreranno, facendo eco ai sogni delle persone, che dormiranno all’interno, al di là dei vetri. Le sue stanze, ospiteranno un sonno profondo, sospeso, nascosto tra le pieghe delle tende pronte a dispiegarsi per aprirsi ad un nuovo giorno di sole, che proietterà sulle pareti bianche e nuove storie di vita futura”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento