Cgil,Cisl e Uil: Richiesta convocazione cabina di regia sulla contrattazione sociale

Si è affrontato anche il problema riguardante i lavoratori ex “Punto Luce” non ricompresi nella ordinanza sindacale, con cui si riattivavano i servizi sociali esternalizzati

BRINDISI - In data odierna, le organizzazione sindacali di Cgil, Cisl e Uil hanno avuto un incontro presso il Comune di Brindisi con l’assessora alle Politiche Sociali, dr.ssa Isabella Lettori ed il preposto dirigente, dr. Costantino Del Citerna, per fare il punto sul futuro ciclo di programmazione sociale alla luce del delicato quadro economico, aggravato dall’attuale emergenza sanitaria, presente nel Comune di Brindisi. 

L’esito dell’incontro è stato spiegato in un nota congiunta che porta la firma dei segretari generali di Cgil Antonio Macchia, Cisl Antonio Castellucci e Uil Tonino Licchello

"È del tutto evidente che la fase attuale, caratterizzata dalla difficoltà nella spesa delle poche risorse disponibili per erogare servizi fondamentali ai cittadini meno abbienti, necessita di un rafforzamento degli spazi di partecipazione per condividere forme di connessione e proposte in questo momento di profonda crisi. Crisi che deve vedere tutte le parti interessate saper trovare le giuste soluzioni per una buona programmazione sociale che contemperi il benessere sociale e la tutela di tutti i livelli occupazionali".

"In quest’ottica, si è affrontato anche il problema riguardante i lavoratori ex “Punto Luce” non ricompresi nella ordinanza sindacale, con cui si riattivavano i servizi sociali esternalizzati, assicurando la ripresa in servizio dei lavoratori interessati, obbligando gli stessi a ricorrere agli ammortizzatori sociali. L’amministrazione comunale, quindi, ha preso l’impegno di “allineare” anche questi lavoratori al pari degli altri colleghi attraverso una nuova ordinanza sindacale che ripristini il rapporto di lavoro alle medesime condizioni giuridiche ed economiche".

Si è raggiunta l’intesa di convocare a breve la Cabina di Regia per affrontare in primis i seguenti argomenti: programmazione dei Servizi Sociali che indichi una chiara azione prospettica; Superare l’attuale emergenza puntando ad un nuovo modello di sviluppo in cui Protezione, Inclusione Sociale e Welfare diventino fattori strategici per il territorio.

Definire in tempi congrui il protocollo d’intesa Comune di Brindisi/Asl Br per la gestione del servizio Adi con la salvaguardia di tutti i livelli occupazionali; Costruire un modello sociale basato sul processo di integrazione delle politiche del welfare territoriale a carattere universale.

Il tema della vulnerabilità sociale e della povertà ha bisogno di rendere sempre più efficaci le politiche sociali destinate ai Cittadini con particolare riferimento alle persone fragili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Covid, l'avanzata del virus in Puglia: aumentano i nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento