Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

Chiosco sulla spiaggia distrutto da incendio: parte una raccolta fondi per ristrutturarlo

In soli due giorni sono stati raccolti 2100 euro. Numerosi sono stati gli attestati di solidarietà manifestati nei confronti dell’imprenditore. 

FASANO - In soli due giorni sono stati raccolti 2100 euro. Oltre agli attestati di solidarietà arriva la raccolta fondi per far rinascere “Mareducato” il chiosco sulla spiaggia di Savelletri (Fasano), distrutto da un incendio la notte tra il 23 e il 24 settembre scorsi. Sul modello dei “Chiringuito” (tipici bar da spiaggia), era stato inaugurato quest’anno a inizio estate e in poco tempo era diventato uno dei locali più frequentati della costa Fasanese. L’incendio che lo ha raso al suolo ha turbato la movida, le istituzioni e le associazioni di categoria. Numerosi sono stati gli attestati di solidarietà manifestati nei confronti dell’imprenditore. Sulla piattaforma “GoFoundMe” è stata anche lanciata una raccolta fondi, si chiama "Siamo i Mareducati"

“Raffaele ed i suoi giovani collaboratori quest'estate hanno costruito con fatica un posto fantastico: Mareducato. Questa piccola grande realtà che ha riscosso un grande successo, nella notte del 23 settembre è stata incendiata. Non sappiamo ancora i motivi, ma sappiamo quanto grande siano la tristezza e la sofferenza di chi ha creduto in questo progetto dal primo giorno”. Si legge nella descrizione.

Le fiamme hanno anche distrutto un motocarro Ape, anch’esso di proprietà del giovane imprenditore fasanese, parcheggiato accanto al locale. La raccolta per aiutare Raffaele ha superato i duemila euro ed è raggiungibile al link https://gf.me/v/c/4srp/aiutare-mareducato-a-rinascere-dopo-lincendio. 

Intanto proprio nella giornata di oggi è giunta la solidarietà della delegazione di Fasano della Confcommercio. 

“E’ l’ennesimo attacco ad una società civile che ha deciso di rimboccarsi le maniche per superare una crisi economica senza precedenti e che adesso deve fare i conti anche con la presenza devastante della criminalità organizzata. L’auspicio è che le forze dell’ordine e la Magistratura riescano quanto prima a fare chiarezza sull’accaduto, individuando e punendo i responsabili di questo gesto gravissimo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiosco sulla spiaggia distrutto da incendio: parte una raccolta fondi per ristrutturarlo

BrindisiReport è in caricamento