Chiude la filiale Bpp di Torchiarolo: insorge il sindaco di San Pietro Vernotico

Pasquale Rizzo chiede la riattivazione della filiale. In caso contrario minaccia la sospensione di quella di San Pietro

SAN PIETRO VERNOTICO – Il sindaco di San Pietro Vernotico, Pasquale Rizzo, si oppone alla chiusura della filiale della Banca Popolare Pugliese di Torchiarolo, poiché questo potrebbe comportare lo spostamento dei correntisti verso la filiale più vicina, ossia quella di San Pietro Vernotico. Lo fa attraverso una nota inviata all’ufficio territoriale del governo, alla sede della Bpp, al sindaco di Torchiarolo e al comando stazione carabinieri di San Pietro Vernotico.

“A giorni, peraltro – si legge nella lettera – in comunità con un elevato numero di titolari di pensione, si procederà, con la graduazione annunciata, al pagamento delle somme dovute in favore di tali cittadini: in condizioni ‘normali’ il direttore di filiale di San Pietro Vernotico nei giorni scorsi ha lamentato difficoltà nella gestione delle situazioni di criticità con i soli cittadini di San Pietro Vernotico. La presenza di pensionati e l’assembramento che inevitabilmente verrà a crearsi è tale da non consentire il rispetto delle prescrizioni imposte dalla legge”.

Rizzo chiede dunque alla Bpp “di rivedere i modelli organizzativi dando funzionalità, stante la situazione emergenziale, alla filiale di Torchiarolo, rimarcando che in ogni caso è preciso suo obbligo assicurare (ogni giorno), con personale proprio, il rispetto delle prescrizioni di legge, anche in termini di distanza di sicurezza, per lo svolgimento dell’attività definita essenziale dalla norma”,

Nel caso in cui la diffida del sindaco dovesse cadere nel vuoto, “a far data da domani – afferma Rizzo – sarò costretto, come da norma, a sospendere l’attività dell’istituto di credito in San Pietro Vernotico, denunciando, mio malgrado, i responsabili penalmente per violazioni delle norme dettate in materia dai vari Dpcm succedutisi nel tempo”.

Il primo cittadino chiede inoltre “l’intervento della prefettura di Brindisi anche al fine di disporre, di concerto con il comando carabinieri e con le autorità che si riterrà di far intervenire, un controllo di ogni autovettura che dal Comune di Torchiarolo si rechi in San Pietro Vernotico individuando in maniera puntuale la sussistenza dei presupposti per lo spostamento di persone tra Comuni, evitando così che anche cittadini che non debbano svolgere attività essenziale approfittino delle condizioni create dall’istituto di credito per spostamenti non consentiti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ assurdo – conclude Rizzo – che nel momento di massimo sforzo compiuto dalla cittadinanza per contenere l’epidemia, si adottino modelli procedurali che, in aperta violazione di prescrizione igienico sanitarie emanate in piena pandemia, impongano ai cittadini la violazione delle norme da ultimo adottate, aumentando il rischio di contagio”:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento