menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“La Gran Via in bici” giunge nel Brindisino: incontro con "I Cicloamici"

I Cicloamici incontrano la spedizione di Ruotalibera Roma e l’Archeoclub di Carosino lungo il percorso dell’Appia Antica

BRINDISI – “La Gran Via in bici”: I Cicloamici incontrano la spedizione di Ruotalibera Roma e l’Archeoclub di Carosino lungo il percorso dell’Appia Antica.

I ciclisti di Ruotalibera Roma stanno percorrendo dal 18 aprile in bicicletta tutta la via Appia, da Roma a Brindisi, lungo il percorso della vecchia strada romana. Si tratta di un viaggio di 700 km che attraversa monti e pianure, portando alla scopeta di vestigi romane e medioevali e paesini affascinanti e poco noti.

Il progetto

La Gran Via in Bici è un progetto realizzato dalla sezione romana della Fiab, la Federazione ambiente e bicicletta. Le guide cicloturistiche Walter De Dominicis ed Enrico Caruso, insieme a Giorgio Tupone dell'associazione Folk Media per la promozione dei territori, hanno ricostruito il tracciato dell'Appia Antica. 

Il lavoro si ispira al cammino compiuto dallo scrittore/giornalista Paolo Rumiz che ha percorso la strada romana a piedi nel 2016.
Rumiz prima e i volontari di Fiab-Ruota libera hanno individuato un percorso il più possibile aderente a quello della consolare, utilizzando strade secondarie e sterrati. In qualche punto hanno ritrovato perfino pezzi di basolato romano originale. Lungo tutto il tragitto, hanno trovato ruderi romani di grande fascino (tombe, acquedotti, stadi, ville, templi), oltre a belle chiese medioevali.
Il cammino indicato da Rumiz non è segnato, ma è disponibile su internet (https://feltrinellieditore.it/news/2016/06/08/appia/ ). Sul sito della Feltrinelli sono condivise le mappe e le tracce gps. La Gran Via si può percorrere con trekking bike, mountain bike e gravel.

Cicloamici durante una gita

Il percorso nel Brindisino 

Domenica 28 aprile i ciclolegionari giunti a Taranto la sera prima riprendono il percorso per Brindisi. I Cicloamici gli correranno amichevolmente incontro per guidarli lungo l'ultimo tratto tra Carosino e Brindisi. Punto di incontro la "statio mesochorum" . Mesochorum, la statio romana a metà strada tra Taranto ed Oria, è attualmente incerta nella sua localizzazione. L'Archeoclub di Carosino e dei territori del Mesochorum guiderà la carovana dei cicloamatori nel riscoprire i tratti ancora visibili della antica strada romana e nel conoscere le tesi più accreditate sul sito di Mesochorum.

Da Mesochorum si punterà a Oria altra importante statio romana, prima ancora messapica. Il tracciato tra Oria e Mesagne risulta particolarmente suggestivo costellato di testimonianze del passato (l’antica Madonna di Gallana, la città messapica di Muro Tenente) e di ulivi secolari.

A partire dal 2003 i Cicloamici Fiab lo hanno percorso, segnalato e valorizzato in tutti i modi possibili. Nel 2006 l’Amministrazione Comunale di Mesagne ha avviato l’opera di segnalazione e ripristino stradale di un primo tratto di 6Km. I Cicloamici auspicano che quanto prima anche i comuni di Brindisi, Latiano e Oria possano continuare a segnalare e mettere in sicurezza il percorso oltre che a ripulirlo dei rifiuti abbandonati copiosamente. L’itinerario è stato fatto rientrare in “Eurovelo 5 Via Romea Francigena" (Il percorso cicloturistico Eurovelo 5 unisce Londra con il sud dell’Italia, arrivando a Brindisi dopo 2900 chilometri). Nel 2018 il Comune di Brindisi ha candidato la Via Appia come Patrimonio Unesco.


Scheda percorso

Partenza 8:30 da Mesagne Piazza Orsini del Balzo, 7:30 da Brindisi Piazza Vittoria. (La Puntualità è essenziale)
Incontro con gli amici di ruotalibera Roma sul tratto Oria - Carosino nei pressi di masseria Misicuro, sorta nei pressi della antica Mesochorum, statio (stazione) collocata sulla Appia Antica sotto la guida di Archeoclub Carosino. Colazione a sacco.
Percorso complessivo circa 100Km da Brindisi (70Km da Mesagne). Arrivo a Brindisi intorno alle 16:00
Info e capigita: Antonio Licciulli da Mesagne cell. 3333744725, antonio@licciulli.it , Piergiorgio Mossi cell. 3805165099 capogita per il gruppo che parte da Brindisi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento