Bufera sul "ciondolo antivirus": Giuseppe Tiani si dimette

Il presidente di InnovaPuglia, anche segretario generale del sindacato di Polizia Siap, fa un passo indietro

Dopo la bufera mediatica, arrivano le dimissioni. Giuseppe Tiani ha rinunciato all’incarico di presidente di InnovaPuglia, l'Agenzia che gestisce anche i maxi appalti sanitari della Regione Puglia. La notizia è riportata da Ansa. Tiani era finito nell’occhio del ciclone per aver concluso un ‘audizione in commissione Affari costituzionali mostrando un medaglione "micropurificatore d'aria" prodotto in Israele, capace di "inibire qualsiasi virus". Da quanto riportato da Ansa, Tiani, che è anche segretario generale del sindacato di Polizia Siap, ha chiamato il presidente della Regione Michele Emiliano presentando le dimissioni "irrevocabili" dal consiglio di amministrazione dell'azienda. Le dimissioni sono state accettate e verranno formalizzate in serata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento