Cisternino, la Casa della salute chiude come centro post acuzie

Diventerà un Presidio territoriale di assistenza affidato ai medici di medicina generale

CISTERNINO - Sabato 30 maggio è in programma la chiusura come centro post Covid della Casa della salute di Cisternino. Lo annuncia il direttore sanitario della Asl di Brindisi, Andrea Gigliobianco.

“Dopo il progressivo smantellamento dei reparti Covid – dice – è il momento delle strutture post acuzie. Seguirà a breve la chiusura del centro di Fasano. La Casa della salute diventerà un Presidio territoriale di assistenza affidato ai medici di medicina generale. Un ringraziamento – aggiunge Gigliobianco – va al dottor Lello Di Bari, che ha coordinato da fine aprile le attività del centro post acuzie di Cisternino, a tutti i medici, infermieri, oss e operatori di Sanitaservice che hanno dimostrato un grande attaccamento al lavoro”.

“Sabato – dice Di Bari, direttore del pronto soccorso di Ostuni e chirurgo del Pta di Fasano - verrà trasferita nella struttura post Covid di Mesagne l’ultima paziente. In un mese la Casa della salute ha accolto 11 persone: sette dopo ricoveri ospedalieri, tra cui una signora di 97 anni, ospite del Focolare, che abbiamo dimesso un paio di giorni fa, e quattro asintomatici che sono risultati positivi al tampone effettuato prima di un intervento chirurgico. Abbiamo ricevuto commenti favorevoli dai pazienti: alcuni, durante il periodo trascorso nel centro, hanno potuto comunicare con i familiari attraverso un interfono in una zona protetta. In via sperimentale, poi, è stato attivato un servizio di telemonitoraggio, come nella struttura di Ceglie Messapica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di Bari, infine, sottolinea “l’encomiabile lavoro svolto da medici, infermieri e operatori sociosanitari che hanno mostrato una vera abnegazione per la professione, nonostante le difficoltà legate all’organico” ed esprime un ringraziamento per il direttore generale e il direttore sanitario della Asl, “non solo per l’impegno profuso al fine di ottimizzare i tempi di realizzazione della struttura, ma anche per la disponibilità dimostrata durante l’intera gestione del reparto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Ospedale Perrino: la gestione dei parcheggi in mano alla Scu

  • Forti raffiche di vento: grosso albero si abbatte su una scuola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento