Prefettura, Comune e forze dell'ordine insieme per il "controllo del vicinato"

L’iniziativa sarà promossa in altri Comuni che vorranno aderirvi al fine di incentivare la partecipazione attiva dei cittadini

BRINDISI - Questa mattina, in prefettura, è stato sottoscritto un protocollo d'intesa tra il prefetto, il sindaco di Cisternino ed i vertici territoriali delle forze dell'ordine per il “Controllo di Vicinato”. L’iniziativa, che nasce con l’idea di rafforzare ulteriormente la partecipazione civica, fornisce un ulteriore, importante contributo alle attività di prevenzione generale e di controllo del territorio, istituzionalmente svolte dalle forze di polizia, implementando, da un lato, le tradizionali linee di intervento a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica, e favorendo, dall'altro, la coesione solidale mediante la valorizzazione di forme di controllo sociale del territorio e l'incremento dei livelli di consapevolezza sulle problematiche esistenti.

I cittadini, secondo il modello operativo della “sicurezza partecipata”, verranno coinvolti nelle attività di osservazione della propria zona di residenza allo scopo di prevenire la commissione di reati e valorizzare forme diffuse di controllo sociale, con modalità di reciproca attenzione. L’intesa prevede una serie di impegni volti a definire le finalità, gli ambiti operativi e le modalità di esecuzione dell’accordo. In particolare, il documento prevede l’istituzione di “gruppi di vicinato” che dovranno riferire le informazioni di interesse alle forze di polizia, limitando l’intervento ad una attività di osservazione.    

Il Comune, da parte sua, si impegna a promuovere il progetto sensibilizzando i cittadini per favorire la creazione di una “rete” di vicinato ed individuare uno o più referenti del progetto e a predisporre apposita cartellonistica nelle strade cittadine interessate alla sperimentazione. La locale polizia dovrà mantenere un rapporto costante e diretto con i coordinatori favorendo anche momenti formativi. L’accordo rappresenta  un ulteriore dispositivo che va ad implementare le attività di prevenzione a tutela della sicurezza del territorio. L’iniziativa ha preso l’avvio dal Comune di Cisternino e sarà promossa in altri comuni che vorranno eventualmente aderirvi al fine di incentivare la partecipazione attiva dei cittadini in aree che presentano analoghe problematiche e specificità territoriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento