Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Cobas: "Sciopero di due ore e mezza per tutelare la salute dei tecnici Tim"

La nota: incroceranno le braccia contro "il rischio contagi Covid quando si recano a casa dai clienti"

Immagine di repertorio

BRINDISI - Mercoledì 25 novembre i tecnici Tim si fermeranno 2 ore e mezza in uno sciopero convocato dai Cobas "a tutela della loro salute e contro l’incremento di produttività richiesto dall’azienda quando si recano a casa dei clienti per le istallazioni", recita un comunicato Cobas. "I tecnici Telecom - prosegue la nota -, dall’inizio della pandemia, sono in prima fila per garantire il diritto alla connessione dei cittadini e delle cittadine a loro volta, improvvisamente, proiettati in smart working o in didattica a distanza in pieno lockdown".

Nel comunicato i Cobas puntano il dito sul rischio contagio: "Pur esistendo disposizioni legate alla sicurezza e la presenza di precisi protocolli previsti dall’azienda, l’ingresso nelle abitazioni per attività lavorative 'non strettamente necessarie' esponendo eccessivamente i tecnici al rischio contagio, rischio che in queste settimane si è trasformato in un aumento dei contagi anche tra i lavoratori. Nello sciopero convocato dai Cobas, e che durerà 2 ore e mezza su tutti i turni, i tecnici rivendicano quindi la sospensione di tutte quelle attività non necessarie che invece l’azienda vuole mantenere per garantirsi elevati standard di produttività e business. A queste rivendicazioni si aggiunge anche la preoccupazione per il futuro lavorativo in un settore dominato dagli appalti a ribasso che minano la qualità del servizio, i diritti fin qui acquisiti e le incognite legate alla nascita del gestore unico della rete".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cobas: "Sciopero di due ore e mezza per tutelare la salute dei tecnici Tim"

BrindisiReport è in caricamento