Guardie giurate sempre più integrate nel controllo del territorio

"Mille occhi sulla città", il protocollo tra istituti privati, polizia e carabinieri per Fasano, Ostuni, Francavilla Fontana e Mesagne

BRINDISI - Obiettivo, rendere più stretto il rapporto tra le forze di polizia e gli istituti privati di vigilanza, per tenere sotto controllo un territorio non molto esteso, ma complesso perché attraversato da una fitta viabilità secondaria e densamente abitato anche in buona parte delle campagne. Mira a ciò il rinnovo del protocollo d’intesa in materia di sicurezza, denominato “Mille Occhi sulla Città” avvenuto oggi in prefettura, in cui l’integrazione delle iniziative pubbliche e private è meccanismo che deve produrre maggiore sicurezza.

Al rinnovo del protocollo, che riguarda al momento le quattro maggiori città della provincia di Brindisi dopo il capoluogo, hanno partecipato assieme al prefetto il questore, il comandante provinciale dei carabinieri, i sindaci dei comuni di Francavilla Fontana e Mesagne, gli assessori comunali con delega alla Polizia Locale dei Comuni di Ostuni e Fasano, e i titolari degli istituti di vigilanza con sedi operative nelle località in questione.

Quali sono gli impegni prioritari previsti dal protocollo: Intanto, un monitoraggio costante delle aree urbane attraverso le segnalazioni che confluiranno presso le sale operative delle forze dell’ordine “e che riguarderanno non soltanto fatti connessi a reati, ma anche alla sicurezza urbana e stradale, oltre a situazioni di degrado urbano e disagio sociale”.

A tal fine, nel corso dei loro ordinari servizi, le guardie giurate svolgeranno anche compiti di osservazione e raccolta di informazione che verranno messe a disposizione delle forze di polizia per la prevenzione e la repressione dei reati

Il prefetto Umberto Guidato ha rilevato che “il protocollo rappresenta uno strumento che aumenta il livello di sicurezza e che rafforza il ruolo sociale della vigilanza privata con la sua prerogativa di sicurezza sussidiaria e complementare, proseguendo nello sviluppo di un sistema di sicurezza fondato, tra l'altro, sulla collaborazione informativa tra le centrali operative degli Istituti di vigilanza e quelle delle forze dell'ordine”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

  • Consiglio regionale: cinque eletti in provincia di Brindisi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento