Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità San Pietro Vernotico

Marine a sud di Brindisi, collegamenti anche a settembre? La risposta di Stp

Da lunedì 1 luglio prossimo parte il servizio della Stp verso le marine a sud di Brindisi: Campo Di Mare, Torre San Gennaro e Lido Presepe. Si concluderà, come ogni anno, il 31 agosto 2024

SAN PIETRO VERNOTICO – Da lunedì 1 luglio prossimo parte il servizio della Stp verso le marine a sud di Brindisi: Campo Di Mare, Torre San Gennaro e Lido Presepe. Si concluderà, come ogni anno, il 31 agosto 2024. E come ogni anno ci si chiede perché il famoso processo di destagionalizzazione (nel concreto mai avviato) non può partire proprio dal prolungamento del servizio oltre il 31 agosto. A Ostuni, Carovigno e Cisternino lo stesso è partito l’8 giugno e si concluderà il 15 settembre. I villeggianti delle marine a nord di Brindisi hanno la possibilità di andare al mare con i mezzi pubblici per tre mesi, quelli a sud per due. Ci sono utenti di serie A e utenti di serie B? Perché Stp anche per le marine di competenza dei comuni di San Pietro e Torchiarolo (ma è coinvolto anche Cellino San Marco dove sono previste fermate che portano al mare) non provvede a mettere gli autobus almeno fino a metà settembre?

Lo spiega la presidente della Società Trasporti Pubblici, Alessandra Cursi, interpellata telefonicamente da BrindisiReport: “Il collegamento con le marine rientra nei servizi minimi e la spesa è rimborsata dalla Regione Puglia che, quindi, fissa termini e itinerari. Dove lo stesso è stato prolungato (Ostuni, Carovigno e Cisternino, ndr) è perché c’è stata una richiesta da parte degli enti locali che devono a loro volta provvedere a sostenere i costi del servizio, ad oggi per le marine a sud di Brindisi non è mai pervenuto nulla”. Nessuno se ne è mai interessato, nonostante per certi versi si può anche parlare di disservizio considerata l’affluenza costante e continua verso queste località balneari. 

Da sinistra, Federica Masi, Pasquale D'Agnello, Alessandra Cursi, Elisa Mariano e Giuseppina Scarano

Concretamente, quindi, per prolungare il servizio oltre il 31 agosto e anticiparlo prima dell’1 luglio, i sindaci (in questo caso di San Pietro, Torchiarolo e Cellino San Marco) devono avanzare una richiesta di preventivo alla Società ed eventualmente accoglierla. Il costo per l’utente non cambia rispetto ai mesi di luglio e agosto. 

“Non ci sono tempi o scadenze, nel momento in cui riceviamo la richiesta di preventivo e la stessa viene poi accettata il servizio si può organizzare in tempi brevi”. Se ci fosse la volontà delle amministrazioni, quindi, si potrebbe usufruire del trasporto pubblico per raggiungere le marine anche oltre il 31 agosto. Ma anche istituire una tratta nei mesi invernali non sarebbe un’idea sbagliata e certamente i costi rientrerebbero tutti. O almeno si potrebbe tentare. Il servizio pubblico sarebbe utilizzato non solo da chi non possiede un’auto ma anche da chi preferirebbe non utilizzarla. La pericolosità della San Pietro-Campo Di Mare è ormai nota, lo dice la cronaca. 

Ci sono decine di famiglie e giovani non ancora patentati che andrebbero volentieri al mare con l’autobus tutti i mesi dell’anno, o almeno in quelli più caldi. Come è noto le marine a sud di Brindisi distano una manciata di chilometri dai comuni di Torchiarolo, San Pietro e Cellino San Marco e molti vivono nelle residenze estive anche in inverno. Ci sono poi le strutture ricettive che non possono accogliere i turisti non automuniti nei mesi non coperti dal servizio del Trasporto pubblico. Fare la spesa o prelevare è un problema per chi non ha l'auto a disposizione. Eppure, vale la pena sempre ricordarlo, si tratta di località che conservano ancora una bellezza incontaminata difficile ormai da trovare. Un aspetto che potrebbe rappresentare una vera risorsa. 

Si tratta di marine molto frequentate, quindi, ma prive di servizi. Ed è solo grazie a un paio di bar e ristoranti se le stesse vengono vissute anche d’inverno. Un collegamento continuo con i comuni non farebbe altro che bene. 

“Per quello che ci riguarda si tratta solo di organizzazione, siamo disposti ad accogliere tutte le richieste e risolvere tutte le problematiche come abbiamo già fatto in passato – aggiunge Alessandra Cursi - grazie all’onorevole Elisa Mariano (anche lei nel Cda Stp, ndr) per quanto riguarda San Pietro abbiamo già risolto alcune criticità e siamo pronti a continuare a farlo”.

L’invito a considerare l’ipotesi di prolungamento dei collegamenti Stp oltre il mese di agosto lo rivolgiamo, quindi, alle amministrazioni comunali di San Pietro Vernotico, Torchiarolo e Cellino San Marco, a nome di tutti gli utenti che usufruiscono del servizio nei mesi estivi e continuerebbero a farlo anche oltre. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marine a sud di Brindisi, collegamenti anche a settembre? La risposta di Stp
BrindisiReport è in caricamento