menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fucilato a Kos: domenica la commemorazione tenente Cappelli

La cerimonia si svolgerà alle ore 16 in via Bastione San Giacomo: 76 anni fa l'eccidio perpetrato dai tedeschi

BRINDISI - Domenica 6 ottobre, alle ore 16, si svolgerà la cerimonia di commemorazione del tenente Vincenzo Andrea Cappelli, ufficiale brindisino fucilato il 6 ottobre 1943 presso l’isola di Kos. Il territorio era presidiato da 4000 soldati italiani appartenenti al X reggimento di fanteria “Regina” al comando del colonnello Felice Leggio. 

Dopo l'armistizio ed esattamente all'alba del 3 ottobre 1943 i tedeschi al comando del Generale Friedrch Wilhelm Muller attaccarono l'isola e, grazie all'armamento ultra moderno ed all'appoggio massiccio di circa 200 stukas riuscirono nell'arco di 36 ore a conquistarla.  I soldati italiani furono imprigionati nel castello di Neratzia, nella città di Kos, e nel castello di Antimachia mentre gli ufficiali furono portati nella caserma Vittorio Egeo dove fu chiesto loro di passare con i tedeschi; dei 110 ufficiali solamente 7 accettarono mentre i restanti 103, pur sapendo che sarebbero stati fucilati, risposero che rimanevano fedeli al giuramento fatto alla Patria; tra questi c'era il brindisino Ten. Vincenzo Andrea Cappelli. Il giorno 6 ottobre 1943 a gruppi di una decina furono avviati verso un vicino boschetto e fucilati.

L'amministrazione Comunale di Brindisi ha voluto onorare questo ufficiale dedicandogli un verde pubblico sito in Via Bastione San Giacomo. Saranno presenti alla cerimonia i due figli, Giuliano e Franco, oltre all'Anpi Brindisi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento