Cantiere in difficoltà: il Comune copre costi della sicurezza

L'impresa incaricata di lavori al cimitero non riusciva a sostenere gli oneri previsti dalle norme anti - Covid. Il plauso di Ance

MESAGNE – Il Comune di Mesagne coprirà i costi della sicurezza conseguenti all’emergenza Covid – 19 per consentire all’impresa edile incaricata della realizzazione di nuovi loculi alo cimitero di riattivare il cantiere. “Si tratta di un ottimo esempio di collaborazione tra pubblica amministrazione e privati – sottolinea Ance Brindisi - per il perseguimento di un unico obiettivo: l’interesse comune. Un problema, quello dell’aggravio dei costi, che riguarda tutti gli appalti aggiudicati prima dell’emergenza epidemiologica e che rischia di mettere a repentaglio la partenza dei cantieri”, conclude Ance, augurandosi che altri sindaci compiano la stessa scelta.

“Mesagne ha dovuto gestire una situazione emblematica – spiega una nota dell’amministrazione comunale - per le criticità che anche altri enti potrebbero trovarsi a dover risolvere: i lavori di costruzione dei nuovi loculi e ossari nel Cimitero comunale hanno rischiato di non essere realizzati. I responsabili dell’impresa aggiudicataria hanno fatto sapere che non avrebbero potuto sostenere i costi previsti dalla normativa anticovid-19, un problema che riguarda anche tutti gli interventi edili affidati prima dell’emergenza sanitaria e che potrebbe determinare l’interruzione, o il mancato avvio, di centinaia di cantieri”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune è intervenuto destinando 8 mila euro del proprio bilancio per dare il via ad un progetto necessario, sollevando un problema più generale relativo agli appalti edili sottoscritti in precedenza e che ora impongono alla ditte un aggravio dei costi dovuti ad adempimenti richiesti da specifici protocolli in tema di prevenzione del Coronavirus: “Il riconoscimento dei costi aggiuntivi a garanzia delle misure per il contenimento della diffusione del virus è una questione che dovrà interessare le scelte e le previsioni del Governo nazionale”, ha detto il sindaco Toni Matarrelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento