Anche a San Pietro Vernotico sensibile taglio alla Tari

Maggioranza e opposizione votano il nuovo regolamento. Soddisfatto il sindaco Rizzo, che mantiene però una forte critica nei confronti della Regione Puglia

SAN PIETRO VERNOTICO - “Abbiamo mantenuto gli impegni assunti in campagna elettorale: nonostante la situazione drammatica per la disastrosa gestione del ciclo dei rifiuti da parte della Regione Puglia, in un anno, Tari 2018 e Tari 2019, abbiamo ridotto le tariffe di una percentuale non inferiore al 15%. Un risultato importante ed un tocco di ossigeno per famiglie ed operatori commerciali. Quest’anno in media la riduzione sarà pari al 5%, ma in alcuni casi raggiungerà per le famiglie anche il 14%;  per i bar, pasticcerie, ristoranti e pizzerie sfiorerà, solo quest’anno, il 10%. Comunque per tutte le attività commerciali si riduce di non meno del 5%”. Lo annuncia il sindaco di San Pietro Vernotico, Pasquale Rizzo.

Il sindaco Pasquale Rizzo“Non solo: per la prima volta è stato introdotto il baratto amministrativo che consentirà alle fasce sociali più deboli di poter svolgere attività lavorativa in favore dell’Ente per compensare una parte del costo della Tari. Uno strumento importante per porre in condizioni anche che si trova in momentanee situazioni di difficoltà di continuare ad essere un cittadino che intende onorare i suoi impegni con la collettività. Ha fatto piacere – dichiara ancora Rizzo - trovare la unanimità dei voti nel consiglio comunale sul predetto regolamento: maggioranza ed opposizione sono state unite nel condividere uno strumento che sarà certamente affinato e migliorato nel corso del tempo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Occorre evidenziare comunque di essere riusciti nel gravoso impegno di non aumentare gli altri tributi pur non riducendo i servizi, anzi aumentandone alcuni. Di certo è importante evidenziare che l’Ente intende intraprendere ogni azione necessaria ed utile al fine di stanare gli evasori ed attivare le azioni per ottenere il pagamento dei tributi da parte di tutti. Aver costretto i titolari di impianti fotovoltaici a pagare oltre un milione di euro per Cosap arretrata è stato un importante risultato per le casse del Comune”, sottolinea il sindaco di San Pietro Vernotico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Brindisi: i carabinieri scoprono undici furbetti del reddito di cittadinanza

  • Notte movimentata: rissa tra giovani e spari contro un'auto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento