menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strutture residenziali: un pool della Asl per la gestione di eventuali contagi

Dalle Rsa alle Case di riposo per anziani, intensificate le misure di sorveglianza per prevenire cobtagi fra degenti

In tutta la provincia di Brindisi sono state intensificate le misure di sorveglianza sanitaria sulle strutture residenziali assistenziali, dalle Rsa alle Case di riposo per anziani. Un pool della Asl, composto da un infettivologo, un pneumologo e uno specialista in Medicina interna, affiancherà la direzione sanitaria di ogni struttura. 

Lo comunica il direttore generale della Asl, Giuseppe Pasqualone. “Il pool si occupa dell’aspetto clinico – spiega - mentre il direttore del Distretto Socio Sanitario e il direttore del Sisp, il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, collaborano con i direttori sanitari delle strutture per la gestione organizzativa di eventuali casi di contagio tra degenti. Come indicato dalle circolari regionali sono stati previsti percorsi separati per le zone con pazienti Covid”. 

Il controllo della Asl è relativo anche alla disponibilità nelle strutture di dispositivi di protezione individuale. In caso di necessità interviene la Farmacia ospedaliera dell’ospedale Perrino che provvede a consegnare i dpi alla direzione medica della struttura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sanremo, sul palco dell'Ariston anche una ballerina brindisina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Frutta e verdura di stagione: la spesa di marzo

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento