Pugliesi al rientro dalle vacanze: "In quattro giorni 30 casi positivi"

Tredici dalla Grecia, 24 da Malta e 4 dalla Spagna. Discoteche, Emiliano: "Io per primo voglio introdurre ulteriori misure di prevenzione"

Solo negli ultimi quattro giorni si sono registrati 30 casi di positività al Covid 19 fra i pugliesi rientrati da vacanze all’estero: 13 dalla Grecia, 24 da Malta e 4 dalla Spagna. I dati sono stati forniti dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, attraverso un post dedicato a questa fase di recrudescenza della pandemia, con il nuovo picco di 33 casi, di cui quattro nel Brindisino, toccati nella giornata odierna. Per arginare il fenomeno del Covid di “importazione”, il governatore, come noto, nella serata di ieri ha emesso un’ordinanza “che dispone l’isolamento di 14 giorni per chi rientra nella propria abitazione da Grecia, Malta e Spagna (Paesi che si aggiungono al lungo elenco di Stati esteri per i quali la legge nazionale già prevede la quarantena)”.

Chi rientra da Grecia, Malta e Spagna sarà contattato dai Dipartimenti di prevenzione delle Asl per eseguire il tampone: in caso di esito negativo del test, si potrà essere riammessi subito in comunità anche prima del decorso dei 14 giorni. Chi invece è entrato in “contatto stretto” con un caso Covid deve osservare l’isolamento fiduciario per tutti i 14 giorni anche in caso di esito del tampone negativo.
Ma a tenere banco è anche la questione discoteche: “Una questione nazionale – afferma Emiliano - non solo regionale”.

“Sono state autorizzate - afferma il governatore - in tutte le regioni italiane quelle all’aperto perché i dati epidemiologici lo consentivano ed inoltre sono state fissate regole severe. Le fotografie con assembramenti destano allarme ed è il tema che stiamo affrontando con tutti i presidenti in questo momento nella Conferenza delle Regioni insieme al governo.  Io per primo voglio introdurre ulteriori misure di prevenzione. Perché è vero che sino ad oggi in Puglia non c’è nemmeno un caso Covid legato alle discoteche, ma adesso il virus sta riprendendo a circolare specialmente tra i giovani rientrati dalle vacanze all’estero e quindi dobbiamo prevedere ogni scenario”.

“Da quando è iniziata l’emergenza – conclude il presidente della Regione - ho la responsabilità di prendere decisioni molto importanti. Decisioni che implicano enormi responsabilità. L’unico modo è studiare tutti gli aspetti, insieme ad una squadra di lavoro fatta di persone esperte e di indiscussa professionalità. Si arriva a decidere qualcosa dopo ore di analisi e confronto anche con le altre regioni italiane. Da fine febbraio non abbiamo avuto un giorno di tregua. Continuiamo a lavorare h24 con l’unico obiettivo di prendere le decisioni giuste nei tempi giusti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: altri 76 contagi in Puglia, di cui tre in provincia di Brindisi

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Coronavirus: 82 positivi oggi in Puglia, 9 nel Brindisino. Nessun decesso

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

  • Covid: altri due contagi nel Brindisino. In Puglia 83 nuovi positivi

  • Torchiarolo perde lo storico panettiere "Tore": una vita dedicata al lavoro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento