rotate-mobile
Attualità

Continua l'emergenza sangue: raccolta straordinaria a Brindisi

Organizzata dall'Avis Comunale in collaborazione con il Simt, si terrà sabato 28 gennaio, dalle ore 17 alle 21 (ultimo emocromo), presso la sede dell'Avis Comunale, in piazza A. Di Summa, presso l’ex ospedale

BRINDISI - L'Avis Comunale di Brindisi in collaborazione con il Simt di Brindisi, ha organizzato una raccolta straordinaria di sangue per sabato 28 gennaio, dalle ore 17 alle 21 (ultimo emocromo), presso la sede dell'Avis Comunale di Brindisi, in piazza A. Di Summa, presso l’ex ospedale.

Le condizioni necessarie per donare

Per donare occorre essere in buona salute: non avere avuto febbre e non essere stati a contatto, negli ultimi 14 giorni, con persone che abbiano eseguito il tampone per la positività al Covid-19 e che siano risultate positive o siano in dubbio. Occorre pesare più di 50 chili, non aver assunto farmaci (antinfiammatori negli ultimi 5 giorni, antibiotici e antistaminici negli ultimi 15), non aver fatto piercing e tatuaggi né aver subito interventi chirurgici negli ultimi 4 mesi. E' necessario avere uno stile di vita corretto.

Quando è possibile donare

Sabato 28 gennaio, dalle 17 alle 21. Attenzione: prima di donare si raccomanda un pranzo leggero (un primo, ad esempio pasta al sugo di pomodoro; un secondo, ad esempio carne o pesce arrosto; un frutto, acqua e caffè), escludendo alimenti contenenti latte e suoi derivati, fritture e alcolici.

L'appello dell'Avis

"Aiutiamo chi ha bisogno in questo periodo così drammatico. Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare".

Informazioni e prenotazioni per donare

Avis Comunale di Brindisi, telefono: 3755282712 - 0831523232; mail: brindisi.comunale@avis.it; messaggio privato alla pagina Facebook: Avis Comunale di Brindisi ODV; direct su Instagram: aviscomunalebrindisi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua l'emergenza sangue: raccolta straordinaria a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento