Polizia e carabinieri aumentano gli sforzi. "Importante la collaborazione"

Il questore Rossi: "Nelle giornate più 'calde' controlli intensificati anche di notte". Il colonnello Carrara: "Monitoreremo costantemente il territorio"

BRINDISI – Polizia e carabinieri sono pronti per garantire il rispetto delle norme anti Covid, intensificando i servizi di controllo del territorio. Nel corso di un vertice in videoconferenza organizzato lunedì (21 dicembre) dalla prefettura di Brindisi, il questore Ferdinando Rossi ha illustrato il piano di sicurezza organizzato per le festività di Natale e Capodanno, che coinvolgerà polizia, carabinieri, Guardia di finanza e i comandi di Polizia locale. Lo stesso questore, contattato da BrindisiReport, spiega che già nelle scorse settimane vi era stata una intensificazione dei controlli. Nell'ultimo mese si è registrato un drastico calo di episodi criminosi, “che a Brindisi e in provincia si possono contare forse sul palmo di una sola mano, ma non cantiamo mai vittoria e teniamo alta l’asticella dell’attenzione”. 

ferdinando rossi questore Brindisi-2

Accanto a questi controlli, ordinari a ridosso di Natale, la questura ha inoltre organizzato, con il supporto sempre delle altre forze dell’ordine, una serie di servizi mirati anti assembramento che “per il periodo del calendario natalizio – afferma il questore – interesseranno i giorni del 23, 24, 25, 26, 27 dicembre, con controlli che si svolgeranno nell’arco orario mattutino e pomeridiano. Nelle giornate più calde del 24 e del 25 anche nelle ore serali e notturne”. Sempre nell’ambito di questa intensificazione dei controlli, sono in programma controlli nella notte del 31 dicembre, su tutta la provincia. “Con il concorso di tutte le forze di polizia – spiega ancora Ferdinando Rossi – saranno presidiate le città più importanti, ma anche i centri minori, perché non possiamo escludere il triste fenomeno dell’esplosione di fuochi d’artificio”. Tali servizi, aggiuntivi rispetto al controllo del territorio, saranno replicati l’1 gennaio, nelle fasce mattutine e pomeridiane, il 2 e il 3 gennaio anche in quelle serali. 

Complessivamente, sul fronte dell’ordine pubblico, il questore rileva un “trend positivo che con gli esiti dell’attività di prevenzione, soprattutto nel 2019, ci ha portato a scalare circa 40 posizioni in termini di sicurezza (nella classifica sulla qualità della vita realizzata da Il sole 24 ore, ndr), un risultato strabiliante”. “Il trend della delittuosità anche nel 2020 – prosegue – è in forte calo, soprattutto per quel che riguarda il fenomeno delle rapine, che in città è diminuito di circa il 40-50 per cento e anche in provincia si è assistito a una diminuzione”. 

Per quanto riguarda i servizi anti Covid, si viaggia a una media di 3-4 sanzioni al giorno. “La popolazione di Brindisi – dichiara Ferdinando Rossi – si sta comportando bene e il mio augurio è che continuino a comportarsi in questo modo”. Altro punto su cui si sta focalizzando la questura, sempre in collaborazione con le forze di polizia e i comandi di Polizia Locale, è la riapertura delle scuole superiori, prevista per giovedì 7 gennaio. “A inizio dell’anno – afferma il questore – si svolgerà un tavolo tecnico in cui definiremo un piano per assicurare che non ci siano assembramenti. Il prefetto ha già raggiunto buoni risultati per quanto riguarda la gestione delle corse aggiuntive, da parte degli enti pubblici”. Infine, un “messaggio di augurio affettuosissimo – conclude Rossi – per tutti i residenti della provincia di Brindisi. Il questore intende essere vicino e solidale a tutti, soprattutto  a quelli che sono economicamente in una situazione non solida, in questo Natale che per nessuno di noi sarà un Natale particolarmente felice”: 

Anche il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Vittorio Carrara, intensificherà i controlli su strada nei giorni interessati dalle maggiori restrizioni legate al nuovo decreto che regolamenta gli spostamenti al fine di contenere la diffusione dell'epidemia.

Il comandante Vittorio Carrara-3

"Come ogni anno, nel periodo delle festività natalizie verranno intensificati i controlli. I soliti servizi straordinari sul territorio, quest'anno, però, saranno non solo di prevenzione contro i reati predatori ma anche mirati al rispetto del decreto anti contagio. Ci saranno più uomini in strada che monitoreraranno i grossi centri ma anche in piccoli comuni con un servizio continuo h24. Si vedranno pattuglie in giro e impegnate in posti di controllo. Naturalmente si spera nella collaborazione e nel senso civivo dei cittadini". Ha spiegato Carrara raggiunto telefonicamente da BrindisiReport che ha partecipato alla video conferenza organizzata dalla Prefettura per stilare il piano sicurezza da mettere in atto durante le festività 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento