menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zona rossa, in campo le forze dell'ordine: i controlli Comune per Comune

Carabinieri, poliziotti, finanzieri e Polizia locale pattuglieranno tutto il territorio provinciale, con servizi notturni

Tutte le forze di polizia del territorio provinciale sono pronte per affrontare il lungo periodo delle festività natalizie segnate quest'anno dalla pandemia da Covid-19. Il Governo nei giorni scorsi ha emanato un decreto che disciplina gli spostamenti e le aperture delle attività commerciali nei giorni che vanno dal 24 dicembre al 6 gennaio. Alcune date sono "rosse" altre "arancioni" ma per far rispettare le restrizioni sono necessari i controlli. Per questo la Prefettura ha disposto un "piano della sicurezza" che mette in campo tutte le forze di polizia del territorio. Carabinieri, poliziotti, finanzieri e agenti della Polizia locale effettueranno servizi da mattina a sera su tutto il territorio provinciale con orari fino a mezzanotte. Dalle 7 del mattino a mezzanotte si vedranno uomini in divisa in strada. Si dovrà uscire di casa, per le attività consentite dal decreto, muniti di autocertificazione. 

Rafforzamento dei controlli anche presso porti, aeroporti, stazioni ferroviare e fermate di pullman. Le forze dell'ordine potrebbero ricevere da Trenitalia la lista dei passeggeri in transito per effettuare successivi servizi di controllo. 

Cosa si può e cosa non si può fare

Zona rossa (24, 25, 26, 27, 31 dicembre; 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio) – E' vietato ogni spostamento da una regione all'altra e anche all'interno del proprio comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute; lo spostamento verso le abitazioni private (anche di altri comuni) è consentito in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le ore 22, verso un'abitazione ubicata nella medesima regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle lì già conviventi, a cui si potranno aggiungere eventuali minori di 14 anni, disabili e persone non autosufficienti (si potranno invitare a tavola anche due amici, sempre a patto di mantenere le distanze e rispettare tutte le regole di sicurezza); chiusura di bar e ristoranti, senza restrizioni per consegna a domicilio, asporto consentito fino alle ore 22; chiusura di tutti i negozi, a eccezione di supermercati, beni alimentari e di prima necessità; restano aperte edicole e tabaccherie, lavanderie, parrucchieri e barbieri, chiusi i centri estetici; restano chiuse piscine, palestre teatri, cinema, centri sportivi. 

Zona arancione (28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio): coprifuoco dalle ore 22 alle 5, salvo motivi di lavoro, necessità e salute; ci si potrà spostare liberamente solo dentro al proprio comune, mentre per andare in un altro comune o in un'altra Regione servirà l’autocertificazione attestante comprovati motivi di necessità, salute o lavoro. Restano chiusi bar e ristoranti (asporto consentito fino alle ore 22, nessuna restrizione per le consegne a domicilio), mentre i negozi saranno aperti fino alle 21; sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie; restano chiuse piscine, palestre teatri, cinema, centri sportivi. 

La Polizia locale in supporto ai carabinieri, i controlli Comune per Comune

La Polizia Locale di Brindisi garantirà una "presenza costante e capillare – afferma il comandante Antonio Orefice – in tutto il territorio". E' previsto l'impiego di pattuglie che saranno dedicate esclusivamente ai servizi anti Covid, in particolare nei pressi delle chiese si svolgeranno passaggi frequenti, in sinergia con le forze di polizia. Inoltre verranno effettuati dei controlli all'arrivo degli autobus di lunga percorrenza e, come di consueto, all'esterno delle attività commerciali. 

Il territorio di Mesagne, come spiegato dal comandane Teodoro Nigro, sarà controllato, come di consueto, da due pattuglie la mattina e da altrettante pattuglie la sera, fra le 7 e le 21. In questi giorni non si sono registrati assembramenti presso piazze, giardini e nella villa comunale. I controlli interesseranno principalmente esercizi commerciali e bar. 

Le vie di San Vito dei Normanni saranno pattugliate da un equipaggio con due unità nella fascia 7.30-13.30 e da un equipaggio nella fascia 15-21. "Dopo certi orari – spiega il comandante Alma Passante – ci stiamo dedicando ai controlli anti Covid, nei pressi dei locali che si trovano in centro. Nel primo pomeriggio allestiamo solitamente dei posti di controllo alle porte della città, in particolare all'altezza del rondò della strada provinciale per Carovigno". 

Il comando di Polizia Locale di Latiano dispone al momento di sei unità. "Siamo ridotti al minimo – dichiara il comandante Corrado Giacobbe – come personale. Con le forze a disposizione possiamo impiegare una pattuglia al mattino, fra le 7 e le 13.30, e una pattuglia al pomeriggio, dalle 15 alle 21. Mi auguro che non ci siano altre priorità, se non i controlli anti Covid, principalmente nei pressi degli esercizi commerciali. Sarà importante che non si verifichino assembramenti". 

A Torre Santa Susanna, il comando di Polizia Locale dispone di 10 unità, incluso il comandante Vincenzo Serpentino, di cui sei a 18 ore settimanali. "Il che significa – spiega Serpentino – che sei equivalgono a tre. A marzo, durante la prima ondata, eravamo solo in quattro, me compreso. Ora riusciamo a gestire meglio una serie di incombenze". La priorità sarà data all'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e ai controlli anti assembramento, con l'impiego di una pattuglia al mattino e di una al pomeriggio. "Si svolgeranno inoltre dei controlli a campione sui veicoli – spiega Serpentino – per capire chi si sta spostando e per quale motivo". 

Per quanto riguarda Erchie, il comando di Polizia Locale conta su otto unità, di cui cinque part time. Ci sarà una pattuglia in giro per il paese per tutta la durata delle disposizioni, spiega la comandante Mariarosaria Coppola. I controlli saranno mirati, per evitare assembramenti.

Il comando di Polizia Locale di Francavilla Fontana può contare su otto agenti, effettivi a tempo pieno, più 13 unità al 50 per cento. Durante queste festività "tutto il personale disponibile lavorerà all'esterno - spiega il comandante Antonio Cito - facendo più ore e straordinari. Ormai è da diverso tempo che lo stiamo facendo". Il servizio sarà esteso tutti i giorni - come già succede - fino alle 23 e il sabato fino alle 24. "Ora intensificheremo ulteriormente il servizio - conclude il comandante - con una pattuglia in più".

Sono sette unità le forze complessive del comando di Polizia Locale di Oria. Spiega il comandante Luigi Salerno Mele che, oltre ai controlli di routine, l'operatività sarà garantita fino alle 21, per verificare il rispetto delle norme anti-Covid, specialmente dopo le 18. Il servizio sarà diviso in una fascia oraria al mattino e una pomeridiana, con almeno due unità operative in giro per il paese.

A Ostuni il comando di Polizia locale può contare su 28 uomini in tutto. E' diretto dalla vice-comandante Caterina Semerano, che spiega: "Faremo i nostri controlli. Verificheremo il rispetto del decreto e degli orari indicati". A Ostuni la Municipale si sta organizzando per evitare assembramenti e per gestire il personale a disposizione, anche con turni durante i giorni festivi.

A Carovigno il comando di Polizia Locale è gestito dal soprintendente Gennaro Cosimo Cesarea. "Si svolgeranno dei servizi di controllo, anti-assembramento - spiega il dottor Cesarea -  In particolare, saranno controllati gli ingressi e le uscite dal paese, eventuali arrivi col bus o treni". Ci sarà un rafforzamento dei servizi, con pattuglie che controlleranno il territorio dalle 07 alle 20. La Municipale metterà in campo due pattuglie, dalle 7 alle 13 la prima, dalle 13 alle 20 la seconda.

A San Pancrazio Salentino così come disposto dalla Prefettura i controlli da parte degli agenti della Polizia locale, coordinata dal comandante Gabriele Grassi, verranno intensificati ed effettuati con turni mattutini e pomeridiani (7/13-14.30-20.30), con una pattuglia per turno. 

Anche gli agenti della Polizia locale di San Donaci (coordinati dal comandante Enzo Elia) intensificheranno i controlli in supporto alle altre forze dell'ordine.  Giovedì 24 una pattuglia effettuerà servizio fino a mezzanotte. Venerdì 24 e sabato 26 verrà presidiato il territorio dalle 7 alle 13 e dalle 14 alle 20. 

Una pattuglia degli agenti della Polizia locale sarà in giro per le vie di Cellino San Marco, alla guida del comandante Luana Casalini, nei giorni festivi con controlli finalizzati a verificare gli spostamenti non consentiti e il rispetto delle chiusure delle attività. 

A Torchiarolo tutti gli agenti in servizio come è accaduto per le festività pasquali. Dalle 7 alle 22 la Polizia locale con il supporto dei volontari della Protezione civile pattuglierà il territorio, marine comprese. Come fa sapere il comandante Lorenzo Renna, i trasgressori verranno identificati e successivamente riceveranno il verbale. Quest'anno, per la prima volta, dopo 38 anni salta la messa di Natale nella marina di Lido Presepe, che si svolge alle 16 del 24 dicembre. 

Anche a San Pietro Vernotico come da disposizioni della Prefettura gli agenti della Polizia locale, guidati dal comandante Emanuele Sergio, pattuglieranno il territorio da mattina a sera con posti di controllo e auto per le vie del paese. Due unità saranno in servizio dalle 7 alle 13 e una dalle 14.30 alle 20.30.

A Ceglie Messapica, 4 unità saranno impegnate venerdì 25 dicembre dalle ore 7 alle 13 e dalle ore 15 alle ore 21 con prolungamento fino alle 23 nei giorni di sabato 26 e domenica 27. Per l'ultimo dell'anno invece, il comandate Cataldo Bellanova sta verificando la disponibilità delle unità per un controllo, anche, oltre orario previsto. 

Controlli prolungati fino a mezzanotte del fine settimana nel Comune di Fasano così come avviene già da un mese su disposizione del comandante Luigi Vella. A ciò si aggiungeranno i pattugliamenti previsti dalla Prefettura con 3 unità di mattina e 3 nel turno pomeridiano. Molta attenzione sarà posta nei confronti della movimentazione delle persone nei giorni "rossi". 

Nei piccoli Comuni di Villa Castelli e San Michele Salentino, dove la polizia locale è guidata, rispettivamente, dal comandante Quirico D'Aversa e Giancarlo Prezzemolo, sarà garantito il pattugliamento del territorio così come da disposizioni della Prefettuta. In particolare, a Villa Castelli, su richiesta del sindaco Giovanni Barletta, due pattuglie si alterneranno mattina e pomeriggio, anche nel territorio extraurbano dove sono presenti numerose contrade abitate. I vigili, proprio per l'occasione delle festività e per rispondere alla richiesta di collaborazione, hanno rinunciato a ferie e congedi. A San Michele, invece, non mancherà la presenza della pattuglia durante l'arco della giornata e sempre nella fascia oraria 7-13 e 14.30-20.30.

Anche a Cisternino, il comandate Angelo Filomeno potrà contare su 3 unità provvisorie in più per queste festività che costituiranno il gruppo di lavoro delle due pattuglie che controlleranno il territorio, anche, quello delle contrade, fino alle ore 21.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Attualità

"Me contro te" di Gianluca Leuzzi candidato al David di Donatello

social

Sant'Antonio Abate, il Santo del fuoco tra storia e tradizione

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovo aumento dei contagi e dei decessi

  • Cronaca

    Brindisino morto in carcere a Ibiza: disposta l'autopsia

  • Economia

    Deposito di gas Gnl: "Capobianco sarebbe foglio di via a Edison"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento