menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Legami di comunità": una cooperativa per la rigenerazione di Sant'Elia

Sabato 1 febbraio verrà costituito ufficialmente, presso il parco Buscicchio, una nuova realtà associativa che punta al miglioramento del quartiere

BRINDISI - Sabato 1 febbraio 2020 viene costituita e presentata ufficialmente la Cooperativa di Comunità “Legami di comunità Brindisi” alla presenza delle istituzioni locali, dei cittadini e di Legacoop Puglia. Questa esperienza nasce dalla sinergia fra gli abitanti dello storico quartiere popolare della periferia con il Comitato Parco Buscicchio e fortemente voluta, sostenuta e promossa dagli operatori dell’Istituto Comprensivo Sant’Elia – Commenda, delle parrocchie San Lorenzo da Brindisi e Cristo Salvatore, delle presidenze e direzioni provinciali, regionali e nazionali di Acli. Us Acli e della Uisp – Sport per tutti, delle istituzioni e delle tante realtà associative del territorio attive in ambito sociale, culturale, sportivo, imprenditoriale, laico e religioso.

L’obiettivo è di generare benessere diffuso, inclusione sociale, inserimento lavorativo e miglioramento dei luoghi e della qualità della vita del quartiere periferico Sant’Elia di Brindisi. La cooperativa coinvolge direttamente la comunità locale, per una “rigenerazione civica” che crei una rinnovata relazione tra le persone, affinché possano condividere l’impegno per il territorio in cui coabitano e una propositiva progettualità futura, con una particolare attenzione alle condizioni di povertà educative, culturali, sociali.

È la più grande sfida ed operazione territoriale mai realizzata nella provincia, affrontata decisamente per rendere partecip-Attiva la Cittadinanza e contribuire a migliorare, senza deleghe e dal basso, la sua condizione socio-economica, partendo da un quartiere popolare come quello di Sant’Elia a Brindisi. Tra le prime iniziative quella relativa alla “rigenerazione” del Parco Buscicchio, con la creazione di scuole popolari (di tennis, calcio, volley, teatro, musica), laboratori creativi e doposcuola. Un’azione e sfida comunitaria, democratica, libera, autonoma, compartecipata”, che guarda al bene collettivo con azioni concrete.

L’atto costitutivo verrà firmato pubblicamente, alla presenza del notaio, da quasi un centinaio di soci fondatori all’interno del Parco Buscicchio, che rappresenta non solo un simbolo, ma il luogo nel quale si è iniziata a concretizzare l’attivazione che porta a questo passo, decisivo per la città tutta, rappresentato dalla creazione di una impresa sociale di cui i cittadini stessi sono proprietari, soci, dipendenti e beneficiari, in un processo di empowerment e di responsabilità diffusa che guarda all’amministrazione condivisa come unica possibile risoluzione di problemi, conflitti e sfide che il contesto e la contemporaneità ci pongono davanti ogni giorno.

Ai soci fondatori potranno aggiungersi in ogni momento altri soci che di fatto potranno contribuire a mettere in campo una strategia di sviluppo locale che per il momento si attesta attorno alla valorizzazione di un bene comune quale si vuole che sia il Parco e Centro polisportivo Buscicchio, con un’azione sociale finalizzata a  contrastare la povertà educativo-culturale e, allo stesso tempo, economica, capace di generare valore per l'inserimento lavorativo di ragazzi e la manutenzione ordinaria dell'intero complesso, che potrà estendersi e ben presto a tutto il quartiere e alla città intera.

Durante la giornata, a seguito della sottoscrizione dell’atto costitutivo, si darà spazio allo sport e a momenti di convivialità presso i campi e gli spazi di socialità del Parco. Tutta la cittadinanza e le istituzioni sono invitate a partecipare e a condividere questo momento importante per la comunità di Brindisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento