Morte del giudice Di Schiena, gli avvocati lavoristi: "Un uomo valoroso"

Messaggio di cordoglio per i familiari del magistrato, deceduto domenica (28 giugno) all'età di 86 anni

BRINDISI - Una nota di cordoglio per la morte del giudice Michele Di Schiena, spirato ieri (domenica 28 giugno) all’età di 86 anni, arriva dagli avvocati lavoristi del tribunale di Brindisi, che esprimono la loro vicinanza alla famiglia “per la perdita di un uomo valoroso, integerrimo magistrato, grande e competente interprete del mondo del lavoro del quale ha sempre individuato la giusta domanda di Giustizia”.  “Un uomo, Michele Di Schiena, che ha interpretato appieno in modo naturale la vera funzione del giudice. Per tutti noi è una grave perdita. Da sempre è nel nostro cuore e non lo dimenticheremo mai”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento