Un altro carico di mascherine e tute dalla Cina per la Puglia

E' arrivata la quarta spedizione di Dpi ordinata e pagata dalla Regione, destinata agli operatori sanitari

Un altro aerocargo con 26 tonnellate di dispositivi di protezione individuale è arrivato oggi in Puglia dalla Cina, materiali destinati al personale sanitario delle strutture regionali. “Si tratta di acquisti della Regione Puglia fondamentali per proteggere medici, infermieri e operatori sanitari”, dice il presidente della Regione Puglia.

Il materiale acquistato dalla Regione ha viaggiato questa volta su un Boeing 747-400F partito da Zhengzhou con scalo a Novosibirsk (Russia) e a Milano Malpensa, prima di atterrare Bari alle 15. L'aeromobile è in servizio per Cargolux Italia.

aero cargo dpi dalla cina-2

Le operazioni di scarico dal cargo sono terminate e sono già in corso le operazioni di sdoganamento e  inventario. Seguiranno aggiornamenti più dettagliati sulle quantità non appena tutto il materiale sarà inventariato e controllato.

La packing list tuttavia comprende 75mila tute protettive, 5mila tute sterili, mille cappucci chirurgici, 50mila mascherine chirurgiche, 2.400 mascherine Kn95. Nella consegna sono anche riportate alcune donazioni da parte del governatore della provincia di Henan, Yin Hong, che la Regione Puglia ringrazia.

aero cargo dpi dalla cina (3)-2

“Si tratta della quarta consegna di materiali acquistati dalla Protezione civile della Regione Puglia, oggi pari a 26 tonnellate di Dpi – spiega il dirigente di sezione Mario Lerario - Nei prossimi giorni è in programma l'arrivo di altri carichi per fronteggiare l'emergenza Covid”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Regione Puglia ha acquistato questa fornitura grazie alle relazioni di amicizia con il governatore della provincia del Guangdong, Ma Xingrui, e alle intese raggiunte con il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. L'operazione ha avuto anche il supporto dell'ambasciata italiana a Pechino. L'acquisto è avvenuto utilizzando fondi del bilancio ordinario della Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento