Covid, aumenti di positivi e ricoverati nelle ultime 24 ore. Due i decessi

Registrati 5300 tamponi. Nel Brindisino solo tre comuni sono "covid free". Nella mattinata di oggi al Perrino sono riprese le donazioni di plasma iperimmune.

Nuovo aumento di casi positivi al covid-19 in Puglia: secondo i dati diramati attraverso il bollettino epidemiologico di oggi, mercoledì 21 ottobre, sono 324 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore. I tamponi registrati, invece, sono 5300. I positivi sono così suddivisi: 26 in provincia di Brindisi, 23 in provincia di Bari, 38 nella provincia Bat, 61 in provincia di Foggia, 10 in provincia di Lecce, 61 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione. Sono stati registrati 2 decessi in provincia di Bari.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati  502.331 test, sono 5.690 i pazienti guariti e 5.991 sono i casi attualmente positivi. Di questi 480 sono ricoverati (fino a ieri erano 471) e 5511 a domicilio. 

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 12.325, così suddivisi: 5.183 nella Provincia di Bari; 1.160 nella Provincia di Bat; 933 nella Provincia di Brindisi; 2.911 nella Provincia di Foggia;  974 nella Provincia di Lecce; 1.064 nella Provincia di Taranto; 94 attribuiti a residenti fuori regione; 6  provincia di residenza non nota.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia del 21 ottobre 

Situazione nel Brindisino 

Per quanto riguarda il Brindisino è il capoluogo la zona più colpita: si registrano oltre 51 casi. A seguire Ostuni dove si registrano dai 21 ai 50 casi, Ceglie Messapica, Fasano e Villa Castelli: 11-20; A San Pietro Vernotico ed Erchie i casi oscillano tra i 6 e gli 11; A Cellino San Marco, San Pancrazio, Mesagne, Torre Santa Susanna, Oria, San Michele Salentino, San Vito dei Normanni, Carovigno e Cisternino tra 1 e 5. Mentre a Torchiarolo, Latiano e San Donaci zero casi 

Al momento 16 persone sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive e due in terapia intensiva. Sono stati trasferiti nel centro post Covid del Presidio territoriale di assistenza di Mesagne i primi due pazienti dimessi dal reparto di Malattie infettive del Perrino e in attesa di tampone negativo. Per domani in programma altri trasferimenti nel post acuzie o, in caso di test negativo, direttamente al domicilio.

Plasma iperimmune, nuova donazione al Centro trasfusionale

Nella mattinata di oggi al Perrino di Brindisi, inoltre, sono riprese le donazioni di plasma iperimmune: per la seconda volta il direttore del reparto di Chirurgia generale, Giuseppe Manca, è stato sottoposto a plasmaferesi. “Il mio plasma – dice Manca – è ancora ricco di anticorpi neutralizzanti. Sono contento di poter aiutare chi sta lottando contro questa malattia”. 

“Tutte le sacche che erano state finora raccolte – spiega Antonella Miccoli, responsabile vicario del Centro trasfusionale - sono state utilizzate per trattare pazienti del Perrino o di altri ospedali pugliesi. Prosegue lo screening sulle persone che sono guarite dal Covid: dopo aver acquisito i dati dei potenziali donatori procediamo con gli esami ematochimici e inviamo le provette all’Istituto zooprofilattico sperimentale di Foggia che esamina il titolo degli anticorpi neutralizzanti anti-Sars-CoV-2. Domani è già in programma una nuova donazione di plasma”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento