Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

Morti una 87enne e uno stimato perito agrario di 54 anni, Raffaele De Giovanni, entrambi ricoverati da giorni presso l'ospedale Perrino

La comunità di Carovigno è scossa da due decessi causati dal coronavirus. Si tratta di una donna di 87 anni e del 54enne Raffaele De Giovanni, stimato perito agrario, molto conosciuto in paese anche per il ruolo di segretario locale della Cia (Confederazione italiana artigiani). Il professionista si è spento presso il reparto di Rianimazione dell’ospedale Perrino di Brindisi, dove era ricoverato da giorni. A Carovigno, uno dei Comuni del Brindisino più colpiti dalla pandemia, si registrano complessivamente 17 casi di positività al Covid-19, fra ospedalizzati e persone in cura domiciliare. 

Il cordoglio del sindaco Lanzillotti

La tragica notizia dei due decessi è stata data stamani dal sindaco Massimiliano Lanzillotti, sul suo profilo Facebook. “Questo maledetto nemico invisibile – scrive Lanzillotti - oggi mi ha segnato profondamente. Due nostri concittadini si sono spenti in un letto di ospedale senza nemmeno poter stringere per l’ultima volta la mano degli affetti più cari”.

“Quanto è duro accettare la realtà. Quanto è difficile riascoltare la voce in lacrime di una figlia che non può vedere la sua mamma appena ricoverata. Quanto è assurdo perdere un amico in questo modo. Oggi si è spento un faro, un punto di riferimento per tutti i carovignesi”. Il primo cittadino cita infine Sant’Agostino: “Coloro che ci hanno lasciati non sono degli assenti, sono solo degli invisibili: tengono i loro occhi pieni di gloria puntati nei nostri pieni di lacrime”.

Raffaele De Giovanni-2

Il cordoglio di Fabiano Amati

Un messaggio di cordoglio per la morte di Raffaele De Giovanni è stato pubblicato anche dal consigliere regionale Fabiano Amati. “È morto – scrive Amati sul suo profilo Facebook - a causa del Coronavirus. Combattente appassionato e determinato nella battaglia per contrastare la Xylella, sempre assecondando il sapere e la prova scientifica.  Il 30 agosto 2019 fummo ospiti a Carovigno in un convegno sulla Xylella”. 

Il ricordo della Cia

Questa mattina è venuto a mancare Raffaele De Giovanni, da oltre 25 anni riferimento della Cia Agricoltori Italiani sul territorio di Carovigno, in provincia di Brindisi. De Giovanni era perito agrario ed aveva 54 anni, e da domenica 8 marzo si trovava ricoverato in terapia intensiva presso l’Ospedale “Perrino” di Brindisi, in quanto risultato positivo al Covid-19.  Apprezzato e stimato tecnico agrario, da sempre ha rappresentato un importante e valido punto di  riferimento per i tecnici e i dirigenti CIA a livello provinciale e regionale, oltre che per le tantissime aziende agricole da lui assistite ed anche per le Amministrazioni comunali che si sono susseguite alla guida del Comune di Carovigno.

Le sue doti umane e professionali erano stimate ed apprezzate da tutti, sia dagli agricoltori che seguiva quotidianamente con elevata professionalità e umiltà, sia dai suoi colleghi tecnici e dai rappresentanti delle altre organizzazioni agricole. Da sempre impegnato nella consulenza e nella assistenza alle imprese agricole, nel corso della sua attività professionale ha sempre prestato moltissima attenzione e impegno verso la formazione degli agricoltori per far sì che ogni azienda agricola potesse operare nel pieno rispetto delle norme. 

Da diversi anni era anche impegnato nei progetti di valorizzazione dell’olio di oliva, e negli ultimi anni si era dedicato anima e corpo alla lotta alla Xylella fastidiosa, sostenendo da sempre le ragioni della scienza e battendosi per far valere i diritti degli agricoltori.
Lascia la moglie e due figli, ai quali in questo momento i dirigenti, i tecnici, i collaboratori e il personale del sistema Cia di Puglia e della provincia CIA Due Mari (Taranto-Brindisi) si stringono affranti.

La Sezione Karl Marx del Partito Comunisra du Carovigno

"Apprendiamo ed esprimiamo- si legge in una nota della sezione Karl Marx - profondo cordoglio alla famiglia per la prematura scomparsa di Raffaeke. La sezione di Carovigno ricorda Raffaele per l'impegno e la presenza data in tutte le manifestazioni per la difesa e lo sviluppo dell'agricoltura nel nostro paese. Le battaglie intraprese insieme continuerano e ti riterremo sempre al nostro fianco. Ciao Raffaele, che la terra ti sia lieve"

Primo caso a San Donaci

A San Donaci, intanto, si registra il primo caso di positività al Covid-19. Lo ha annunciato il sindaco, Angelo Marasco, attraverso un video messaggio. “Siamo ancora nel pieno di una guerra – dice il sindaco, rivolgendosi alla cittadinanza - che ci deve portare sempre più a stare dentro casa. Il caso di positività ci deve spingere ad essere ancor più ligi a questo comandamento”.  Marasco inoltre, alla stregua di altri sindaci della provincia, ha manifestato il suo “disagio legato al fatto che praticamene mai riceviamo dei dati che sono minimamente attendibili, nonostante le proteste che stiamo facendo insieme agli altri sindaci della provincia”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle ore 19.35 del 25 marzo (il ricordo del Partito Comunista sezione di Carovigno)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

  • Migrante investito da un neopatentato: tragedia sulla provinciale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento