Coronavirus, in Puglia superata quota 10mila positivi

Tra i comuni del Brindisino solo Oria senza casi. Un'altra donazione di plasma iperimmune al Perrino

BRINDISI - In attesa degli effetti delle decisioni prese nell'ultimo Dpcm e della chiusura delle scuole decretata dal presidente pugliese Emiliano, il bollettino giornaliero continua a evidenziare dati critici. In Puglia è stato sfondato il muro dei 10mila positivi. I pazienti attualmente ricoverati per covid sono 747. Nel bollettino regionale di oggi, giovedì 29 ottobre 2020, sono stati registrati 7.083 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 716 casi positivi: 240 in provincia di Bari, 41 in provincia di Brindisi, 48 in provincia BAT, 208 in provincia di Foggia, 48 in provincia di Lecce, 129  in provincia di Taranto, 1 attribuito a residente fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 7 decessi: 2 in provincia di Bari, 5 in provincia di Foggia.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 544.675 test. I pazienti guariti sono 6.361. I casi attualmente positivi sono 10.002. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 17.069, così suddivisi: 7.123 nella Provincia di Bari; 1.780 nella Provincia di Bat; 1.161 nella Provincia di Brindisi; 4.016 nella Provincia di Foggia; 1.221 nella Provincia di Lecce; 1.647 nella Provincia di Taranto; 119 attribuiti a residenti fuori regione. Due sono i casi di provincia di appartenenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

A Ostuni otto agenti della Polizia locale sono risultati positivi al coronavirus, nell'ambito di uno screening che ha interessato tutti i dipendenti del comando. Si attende l'esito di altri tamponi. Il sindaco ha scritto al prefetto per chiedere il supporto organico di altre forze dell'ordine. 

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 29.10.2020

Nuova donazione di plasma al Perrino

Il chirurgo del Perrino di Brindisi, Enrico Antonica (nella foto sotto), ha donato oggi, giovedì 29 ottobre, il plasma iperimmune nel Centro trasfusionale: si aggiunge al direttore del reparto di Chirurgia generale, Giuseppe Manca, e a un infermiere del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Moscati di Taranto, Marco Urso. Anche Antonica, così come gli altri due donatori, era già stato sottoposto a plasmaferesi nei mesi scorsi, subito dopo la guarigione dal Covid. 

Donazione-plasma_Antonica-2-2

“Questo gesto - dice Antonella Miccoli, responsabile vicario del Centro trasfusionale - contribuisce alla lotta contro il Covid in una nuova fase di aumento del numero dei malati. Il dottor Antonica è anche un donatore di sangue: ricordiamo che i donatori abituali possono essere sottoposti al test sierologico per verificare la presenza di anticorpi anti-Sars-CoV2, nell’ambito di uno studio del Dipartimento di Promozione della Salute della Regione Puglia. In caso di positività agli anticorpi verrà eseguito il tampone”.

Per i donatori di sangue il test sierologico si aggiunge all’esame emocromocitometrico completo e a quelli per l’epatite virale B e C e per l’Hiv. Si può donare dal lunedì al sabato dalle 8 alle 12 prenotando al numero 0831 537274 per un pre-triage telefonico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Polpo da record: giornata di pesca fruttuosa a Lendinuso

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Sgombero da alloggio popolare: la famiglia resiste, sfratto prorogato

  • Covid-19: oltre 10mila i tamponi effettuati. I positivi continuano a crescere

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento