menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corretti e non corrotti: studenti impegnati nella lotta contro l'illegalità

Arrivato a conclusione il progetto didattico i cui protagonisti sono stati i ragazzi del triennio delle scuole superiori

BRINDISI - “ Corretti e non corrotti”: è arrivato a conclusione il progetto didattico nel quale sono stati impegnati gli studenti del triennio di dieci istituti superiori della provincia di Brindisi. 

“ Un ringraziamento  ai giovani che con le proprie stimolanti riflessioni, gli  elaborati prodotti  hanno dato testimonianza di essere consapevoli del valore dell’impegno comune contro la corruzione e l'illegalità in genere, orientati verso un percorso contro la normalizzazione del malaffare, perchè l'illegalità si nasconde nella quotidianità ed è presente ovunque, in famiglia, nella burocrazia statale, nello sport, nel lavoro ed è importante saper riconoscere ed individuare i protagonisti di questo fenomeno e distinguere i "corretti" dai "corrotti".

 Così il Prefetto Valenti, nel corso della cerimonia finale, svoltasi ieri  presso il salone di rappresentanza della Prefettura, a conclusione del progetto realizzato in collaborazione con il Procuratore della Repubblica, le Forze dell’Ordine, Confindustria  e l’associa zione Rassegna Azzurro Salentino.

L'iniziativa culturale contro la corruzione ha coinvolto gli studenti del triennio di dieci istituti superiori della provincia che hanno aderito, con grande slancio e partecipazione attiva, all’ambizioso progetto, sviluppando una riflessione sul fenomeno della corruzione e facendo emergere la loro percezione del fenomeno.

La giornata è stata anche occasione per rilanciare l’iniziativa per il nuovo anno scolastico che, in continuità con il filo conduttore già delineato, si arricchisca  delle  proposte delle scuole aderenti  attraverso l’analisi dei comportamenti poco virtuosi, con un ampliamento  della platea degli interlocutori e il maggiore coinvolgimento degli amministratori  pubblici, perché si radichi la cultura della vicinanza delle istituzioni in tutte le sue articolazioni, anche nelle componenti  politico-elettive.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento