rotate-mobile
Attualità

Curatore speciale del minore: concluso corso di formazione a aggiornamento

Si è riusciti a stabilire delle buone prassi di collaborazione tra tutti gli operatori che ruotano attorno al minore, ritenendo fondamentale ed indispensabile il dialogo tra avvocatura, magistratura e servizi sociali

BRINDISI - La Camera Minorile di Brindisi, presieduta dall’avvocatessa Giuseppina Torre, ha appena terminato il secondo corso di formazione ed aggiornamento per il curatore speciale del minore. Con il patrocinio e la collaborazione dell’Ordine degli avvocati di Brindisi, presieduto dall’avvocatessa Daniela Faggiano nonché dell’Ordine degli Assistenti sociali Puglia, presieduto dalla dottoressa Filomena Matera, si è riusciti a stabilire delle buone prassi di collaborazione tra tutti gli operatori che ruotano attorno al minore, ritenendo fondamentale ed indispensabile il dialogo tra avvocatura, magistratura e servizi sociali. L’obiettivo della formazione del curatore speciale del minore, oggi reso ancora più rilevante dopo la Riforma Cartabia che ha creato uno spazio necessario e specifico per tale figura, è uno dei tanti che la Camera Minorile di Brindisi ha a cuore.

Il minore è il soggetto che più di tutti richiede idonea e specifica preparazione non solo al fine di meglio rappresentarlo e tutelarlo nei giudizi che lo vedono coinvolto ma soprattutto al fine di creare con lo stesso un reale e costruttivo rapporto. Il curatore speciale del minore deve essere in grado di comprendere le esigenze e necessità dello stesso. Il comitato scientifico costituito dalle avvocatesse Alessia Pisanelli, Francesca Cesaria, Roberta De Castro, Simonetta De Carlo e Vita Calò hanno costruito un percorso multidisciplinare con la presenza di illustri relatori.

Nella prima giornata, dedicata al Tribunale per le persone, le famiglie ed il nuovo rito hanno relazionato la dott.ssa Bombina Santella, presidente Tribunale per i Minorenni di Lecce, la dott.ssa Maria Cristina Mattei, Giudice presso il Tm di Lecce, il dott. Pietro Lisi, giudice presso il Tribunale di Brindisi e la dott.ssa Valentina Farina, assistente sociale.
Nella seconda giornata, dedicata al curatore nei processi dinnanzi al Tribunale ordinario ed i provvedimenti indifferibili, hanno relazionato la dott.ssa Ida Cubicciotti, Giudice presso il Tm di Lecce, il dr. Luigi Russo, Uoc Neuropsichiatria infanzia e adolescenza Asl Ta e la dott.ssa Annachiara Elia.
Nella terza giornata sulla violenza domestica o di genere, gli ordini di protezione ed il collocamento del minore ex art. 403 c.c. ha visto la partecipazione della dott.ssa Paola Guglielmi, Sostituto procuratore presso Procura T,m Lecce, della dott.ssa Romana Cretazzo, Psicologa e CTU, del dott. Roberto Schifone Vice Presidente Nazionale Movimento per l’Infanzia e responsabile strutture nonchjè della dott.ssa Carla Buscicchio, funzionario Ussm.
L’ultima giornata rivolta all’incontro del curatore con il minore ed il suo ascolto ha visto il coinvolgimento del dott. Vladimiro Gloria, Giudice presso il To di Brindisi, l’avv. Laura Dutto, Consigliera Uncm, la dott.ssa Maria Serenella Pignotti, neonatologa, pediatra, la dott.ssa Isabella D’Attoma , psicologa e Ctu nonché il dott. Cesare Martella, psicologo e responsabile struttura Cedro- Oria.
La Camera Minorile di Brindisi continuerà nel suo impegno a tutela dei minori e dei loro nuclei familiari, anche con la formazione multidisciplinare dei curatori speciali.

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Curatore speciale del minore: concluso corso di formazione a aggiornamento

BrindisiReport è in caricamento