Domenica, 1 Agosto 2021
Attualità

"Custodiamo la cultura in Puglia": avviso pubblico da due milioni di euro

Destinato a Micro, Piccole, Medie imprese con sede in Puglia che svolgono attività teatrali, musicali e di danza

Pubblicato sul Bollettino ufficiale n. 161 del 3/12/2020 l’Avviso pubblico in attuazione del Piano straordinario di sostegno “Custodiamo la cultura in Puglia” che disciplina la concessione in favore dei Soggetti Fus (Fondo unico per lo spettacolo) di sovvenzione diretta, utile ad assicurare il mantenimento in esercizio delle imprese, in vista del ritorno alla ordinaria operatività della produzione, programmazione e dei festival e offrire tutela per l’anno 2020.

L’Avviso in accordo con le linee di programmazione strategica regionale, nazionale e comunitaria ha la finalità strategica, da un lato, di neutralizzare almeno in parte gli effetti negativi prodotti in termini economici dal Covid-19, dall’altro, di favorire la capacità di “ripresa” delle attività e di affrontare gli oneri connessi alla ripartenza operativa delle strutture e dei gruppi di lavoro.
L’approccio strategico si inserisce a pieno titolo nel “Quadro temporaneo per le misure di Aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del Covid-19 (Temporary Framework)”.

A chi è destinato

Micro, Piccole, Medie imprese, con sede di esercizio dell'attività ubicata nel territorio della Regione Puglia, non organismi di interesse regionale, riconosciute dal Ministero per i Beni Culturali e le Attività Culturali e per il Turismo, quali beneficiari, del contributo ministeriale di cui all’art. 183, comma 5 del Decreto legislativo n. 19/2020, così come modificato dall’art. 80 del Decreto legislativo n. 104/2020.

Cosa può essere finanziato

Attività teatrali, attività musicali e attività di danza. L'Avviso è a sportello. Le sovvenzioni concedibili sono riconducibili ad una percentuale pari all'80 per cento del contributo regionale riconosciuto nella più recente annualità a valere sul Fondo Unico Regionale dello Spettacolo - Furs.

Modalità di partecipazione

La domanda deve essere inviata dal legale rappresentante del soggetto proponente all’indirizzo Pec  fsc1420sovvenzione@pec.rupar.puglia.it entro il 18 dicembre prossimo (Clicca qui per la domanda)

“Con l’avviso pubblico dedicato ai soggetti Fus - dice l’assessore all’Industria turistica e  culturale, Massimo Bray - si chiude il primo pacchetto di misure straordinarie a sostegno della Cultura e dello Spettacolo adottate dalla Regione Puglia nel 2020 per far fronte alla gravissima crisi da Covid-9 che ha colpito anche  questo comparto: oltre 2 milioni di euro di sovvenzioni dirette ad operatori pugliesi, riconosciuti e finanziati negli anni dal MiBact e dalla Regione in quanto eccellenze nella produzione teatrale, musicale e coreutica.

“Le sovvenzioni, pari all’80 per cento dei contributi assegnati dalla Regione Puglia nel 2019, saranno erogate in modo semplificato e diretto entro la fine dell’anno, in linea con quanto già fatto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. L’obiettivo prioritario dell’intera Giunta regionale - conclude l’assessore Bray - è quello di tutelare le imprese e il lavoro, creando le condizioni perché si possa continuare a creare e produrre in vista dell’auspicato ritorno nei teatri per la stagione 2021”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Custodiamo la cultura in Puglia": avviso pubblico da due milioni di euro

BrindisiReport è in caricamento